QR code per la pagina originale

Facebook crolla in Borsa, ma c’è chi ci guadagna

Facebook, il crollo in Borsa fa arricchire gli speculatori europei grazie a Vontobel.

,

Come sempre avviene nel mondo della finanza, per un titolo che fallisce l’appuntamento con la Borsa c’è sempre chi, speculando sul suo crollo, riesce a guadagnarci un bel po’ di denaro. E così, puntualmente, alla legge non scritta dei mercati si è dovuto piegare anche Facebook, il popolare social network che non è riuscito a dominare i listini di Wall Street allo stesso modo in cui ha conquistato e modificato profondamente il mondo del Web negli ultimi tempi.

E se il fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg, ha perso nell’operazione un bel po’ di soldi, uscendo dalla classifica dei “10 paperoni“, c’è invece chi, scommettendo su un ribasso del titolo del social network è riuscito a guadagnare una bella somma, per giunta con un certo anticipo rispetto alle stime.

Il crollo del 45% del valore delle azioni di Facebook ha fruttato ad alcuni speculatori europei un guadagno di ben il 500%, grazie all’acquisto di warrant emessi da Vontobel al costo di 6 centesimi di euro la settimana successiva alla quotazione in Borsa del sito americano. Il prodotto, che puntava su un ribasso del titolo Facebook a 22 dollari entro il prossimo marzo, si è quindi dimostrato un buon investimento.

Si ipotizzava infatti un calo lento ma inesorabile del titolo, che invece, come dimostrano i fatti, ha subito un crollo repentino e il valore ipotizzato è stato raggiunto già a distanza di diverse settimane dallo sbarco a Wall Street, portando un guadagno a chi non ha mostrato molta fiducia sull’avventura borsistica di Facebook.

Notizie su: ,