QR code per la pagina originale

Windows Phone 8, punti di forza e debolezze

Prima dell'arrivo di Windows Phone 8, ecco alcuni motivi validi per scegliere la nuova piattaforma Microsoft dedicata al settore smartphone.

,

Windows Phone 8 arriverà nel prossimo autunno, ma prima di vedere in azione il nuovo sistema operativo Microsoft bisognerà aspettare i modelli che le varie aziende realizzeranno. L’aggiornamento rappresenta, per Microsoft, un importante passo in avanti, per certi versi quello definitivo che le permetterà di affrontare il settore degli smartphone con un prodotto maturo e completo. Sono diverse le funzionalità che Windows Phone 8 porterà con sé, a partire dal cambio di kernel, che passa da Windows Mobile a Windows 8, fino alla nuova interfaccia, che adotterà la Start Screen con possibilità di modificare le live tile. Nonostante i dubbi e le difficoltà, ci sono degli aspetti positivi che vanno considerati.

Il cambio di kernel. Questo è il primo aspetto interessante del nuovo sistema operativo. Windows Phone 8 avrà un kernel condiviso con Windows 8 e questo significa passare ad un ambiente unico che comprende smartphone, PC e tablet. Le applicazioni potrebbero funzionare su qualunque dispositivo: Microsoft riuscirebbe così a creare quel sistema hub in maniera ancora più completa di quanto fatto da Apple, che di fatto ha due sistemi (iOS e Mac OS).

Maggiore velocità. I benchmark hanno confermato i risultati positivi di Windows Phone 8 che, su un dispositivo test Alpha Juggernaut, ha ottenuto un punteggio elevato. WP8, quindi, potrebbe dimostrarsi un sistema operativo ancora più veloce e fluido del suo predecessore. A questo si aggiunga il supporto ai processori multi core che, pur non aggiungendo nulla alle capacità velocistiche del sistema, si dimostrerà un valido aiuto per le applicazioni e i giochi che richiedono maggiore potenza.

Interfaccia. Windows Phone 8 adotterà un’interfaccia leggermente diversa, basata sempre sulle “mattonelle”, ma queste saranno modificabili dall’utente. Una scelta che non stravolge la filosofia sulla quale Microsoft si è basata per sviluppare la sua piattaforma, che garantisce velocità, e si è dimostrata fluida e semplice da usare. Windows Phone 8, inoltre, avrà l’integrazione con alcune applicazioni esterne, come per esempio Skype.

Rimangono però i dubbi sul futuro del sistema che non ha ancora ottenuto quote di mercato tali da impressionare i concorrenti Apple e Android. A questo si aggiungano le difficoltà di Nokia, partner principale dell’azienda di Redmond, che non riesce a tenere il passo con gli altri produttori. I dispositivi della famiglia Lumia hanno sempre impressionato per la cura del design, ma questo non ha permesso a Windows Phone di diventare una valida alternativa a iPhone e Android.

Un altro aspetto, in questo caso negativo, riguarda gli attuali utenti Windows Phone, che non riceveranno l’aggiornamento alla versione 8. Una decisione che ha spiazzato i consumatori e messo in difficoltà le aziende: gli utenti riceveranno l’update a Windows Phone 7.8, rinunciando così ad alcune delle novità contenute nella major release.

I motivi del successo stanno soprattutto nella capacità dei nuovi dispositivi di attirare nuovi consumatori, oltre che nelle possibilità di espansione del Marketplace. Windows Phone 8 rappresenta, per Microsoft, un esame fondamentale per riuscire a rompere l’equilibrio del duopolio Apple-Android.

Notizie su: