QR code per la pagina originale

Fotocamera mirrorless, cos’è e come funziona

Sguardo panoramico alle fotocamere mirrorless, la moda del momento tra gli appassionati di fotografia.

,

Le fotocamere mirrorless sono i dispositivi del momento nel settore. In un periodo in cui gli smartphone sono sempre più vicini, e in certi casi addirittura superano le qualità espresse dalle compatte, parte dell’utenza vive con il pallino della reflex senza la possibilità di sostenere il suo evidente costo, e allora le mirrorless rappresentano quella via di mezzo che da tempo in molti aspettavano. Dagli esperti non sono molto apprezzate perché sono ritenute delle reflex “mozzate” (affermazione in parte vera, ma con dovute precisazioni), ma da un punto di vista commerciale hanno attirato l’attenzione dei principali produttori del settore.

La grossa differenza rispetto alle reflex tradizionali è l’assenza del mirino elettronico, che in queste viene utilizzato per una veloce messa a fuoco, un controllo manuale più accurato, un lag di scatto quasi assente e molto altro ancora. Naturalmente si tratta di un pezzo che conferisce alla macchina un volume tale da renderne vana la portabilità, costringendo l’utente a trasportarla in giro all’interno di un zaino o una borsa. Le mirrorless che ne sono sprovviste invece possono vantare dimensioni leggermente superiori o pari a una tradizionale compatta, ma performance notevolmente alte.

Le prestazioni medie delle fotocamere mirrorless si avvicinano e in certi casi raggiungono quelle delle tradizionali reflex. Tutte le caratteristiche principali di quest’ultime vengono mantenute, compresa la possibilità di cambiare lenti. L’utente quindi può portare in tasca una macchina in grado di scattare foto notevolmente superiori rispetto le normali compatte, nonostante dimensioni e peso praticamente si eguaglino. C’è da considerare certo che chi cerca il massimo dalle mirrorless dovrà fornirsi anche di una lente sufficientemente potente che mina un po’ il concetto di portabilità della macchina, cosa che potrebbe portare i veri appassionati a fornirsi comunque di reflex con relativo zainetto.

Inoltre, le DLSR possono contare su sensori mediamente superiori, cosa che permette di scattare fotografie dalla qualità migliore specialmente in condizioni di scarsa luminosità. Le fotocamere mirrorless si capisce dunque come si mettano nel mezzo tra compatte e reflex: dedicate a chi vuole spendere un po’ di più di una compatta per avere di più, ma non necessariamente ottenere il meglio del meglio andando ad acquistare una ingombrante DLSR. Piccola ma potentissima, è questo il motto chiave di una fotocamera mirrorless.

Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni