QR code per la pagina originale

Twitter, i cinguettii in tempo reale su ogni sito

Lo staff di Twitter ha annunciato l'arrivo di un nuovo widget per l'integrazione del social network e dei cinguettii in ogni sito Web.

,

Novità in arrivo da Twitter per quanto riguarda l’integrazione del servizio all’interno di una qualsiasi pagina Web: il social network da 140 caratteri ha infatti presentato un nuovo widget in HTML che consente di inserire all’interno di un sito o blog una timeline in tempo reale contenente gli ultimi cinguettii provenienti da un determinato account. In questo modo, quindi, gli utenti potranno avere a disposizione un nuovo strumento mediante il quale arricchire le proprie pagine con i contenuti provenienti da Twitter.

Mediante un apposito tool allestito dal portale per la creazione rapida di tale widget è possibile quindi utilizzare una procedura guidata che si conclude con una pagina contenente il codice HTML (tipicamente una sola riga) da inserire all’interno del proprio sito. Una volta installato il widget in una pagina, questo sarà aggiornato automaticamente in tempo reale, consentendo quindi ai visitatori di navigare all’interno della cronologia di tweet di un particolare utente senza la necessità di collegarsi al sito ufficiale di Twitter.

Nonostante l’assenza di tale necessità, il widget offrirà una serie di funzioni tipicamente presenti all’interno dell’interfaccia Web del social network, quale ad esempio la possibilità di rispondere all’utente cui fa riferimento il box contenente i tweet utilizzando un apposito spazio, oppure cliccare sul celebre pulsante “Follow” per seguire lo stesso. Il widget, insomma, vuole offrire una serie di funzionalità di primo piano nel mondo dei 140 caratteri consentendone l’integrazione all’interno di una pagina Web.

Una pagina allestita per l’occasione sul portale dedicato agli sviluppatori, poi, offre una carrellata di informazioni circa il nuovo tool, il quale potrebbe rivelarsi particolarmente utile per tutti gli utenti che fanno uso frequente di Twitter.

 

Fonte
Immagine
Commenta e partecipa alle discussioni