QR code per la pagina originale

Windows Phone 8, arrivano gli screenshot

Windows Phone 8 permette ora di catturare istantanee dello schermo che potranno essere condivise sui social network.

,

Nel corso dell’evento di New York, durante il quale Nokia ha presentato i nuovi Lumia 920 e Lumia 820, sono state mostrate al pubblico presente in sala alcune funzionalità di Windows Phone 8 che Microsoft non aveva annunciato in precedenza. Joe Belfiore, vice presidente dell’azienda di Redmond, ha utilizzato un Lumia 920 di colore giallo per illustrare le novità del sistema operativo mobile, tra cui la possibilità di catturare gli screenshot.

La funzionalità era già stata scoperta circa due mesi fa all’interno del kit di sviluppo. Finalmente gli utenti di Windows Phone 8 potranno “scattare” istantanee dello schermo, semplicemente premendo contemporaneamente i pulsanti Windows e Power. Gli screenshot verranno salvati automaticamente in un album separato nel Photo Hub e potranno essere conservati sui servizi di cloud storage, come SkyDrive, oppure condivisi sui social network. Durante la dimostrazione, Belfiore ha pubblicato il primo screenshot del Lumia 920 su Twitter. La risoluzione è ovviamente quella del display, ovvero 1280×768 pixel.

Le altre feature di Windows Phone 8 sfruttano al meglio le qualità del sensore PureView da 8,7 Megapixel integratato nel Lumia 920. L’applicazione della fotocamera è stata aggiornata, eliminando la zoom bar e aggiungendo il pinch-to-zoom, oltre a nuovi controlli per il flash. L’interfaccia di gestione include ora le applicazioni Lens. Si tratta di piccole app che permettono di creare, ad esempio, una foto panoramica mediante la tecnologia Microsoft PhotoSynth, o selezionare lo scatto migliore del viso.

Una della Lens app più impressionante è denominata Smart Shoot. Questo effetto rileva tutti gli oggetti in movimento all’interno di una foto che l’utente può eliminare con il semplice tocco della dita. Dopo aver fotografato una monumento, sarà quindi possibile “cancellare” i turisti. Un’altra app, denominata Cinemagraph, consente di aggiungere movimento ad alcune parti dell’immagine, in modo simile a Cinemagram per iOS.

Fonte: The Verge • Notizie su: