QR code per la pagina originale

Facebook completa l’acquisizione di Instagram

La somma che Facebook pagherà per l'acquisizione di Instagram sarà di circa 750 milioni di dollari.

,

Dopo circa cinque mesi dall’annuncio, Facebook è ufficialmente il nuovo proprietario di Instagram. Con un comunicato congiunto pubblicato sui rispettivi siti, le due aziende hanno confermato il completamento dell’acquisizione, rallentata dai controlli effettuati dall’autorità antitrust statunitense. Il team di Instagram si trasferirà negli uffici di Facebook, ma continuerà a lavorare in modo indipendente.

Lo scorso mese di aprile, Facebook aveva annunciato l’acquisizione di Instagram per 1 miliardo di dollari. L’accordo sottoscritto tra le due aziende prevedeva il pagamento di una parte della somma sotto forma di azioni. A causa del crollo in Borsa del valore dell’azienda di Menlo Park, il prezzo finale di acquisto dovrebbe essere di circa 750 milioni di dollari.

All’inizio di maggio, pochi giorni prima l’inizio delle quotazioni al NASDAQ, la FTC (Federal Trade Commission) aveva avviato un’indagine per verificare il rispetto della normativa antitrust. Il via libera all’acquisizione è arrivato a fine agosto, una settimana dopo l’analoga approvazione ricevuta dall’autorità del Regno Unito. Il dubbio era relativo ad un possibile ostacolo alla concorrenza sul mercato della condivisione delle foto.

Facebook, come già anticipato in precedenza, conferma che Instagram rimarrà un’applicazione separata e continuerà ad essere sviluppata per offrire agli utenti un’esperienza mobile sempre più coinvolgente. Progettata inizialmente per il sistema operativo iOS, dall’inizio di aprile è disponibile anche sullo store Google per smartphone Android. Circolano inoltre alcune indiscrezioni su un’ipotetica versione web di Instagram, ovviamente integrata con Facebook. Nel frattempo, il numero di utente è raddoppiato in soli quattro mesi e sono state condivise finora oltre 5 miliardi di foto.