QR code per la pagina originale

iCloud.com si aggiorna

Con iPhone 5 e iOS 6, anche iCloud.com si aggiorna a nuove funzioni, come Calendario, Mail, Lost Mode per Trova il Mio iPhone e molto altro ancora.

,

La presentazione dell’iPhone 5 e l’imminente rilascio di iOS 6 – disponibile in download dal 19 settembre – portano novità anche nel campo del cloud in salsa Apple. Così il sito iCloud.com è stato aggiornato per includere tutte quelle funzioni che faranno capolino anche nella versione mobile, per la massima integrazione tra iDevice, Mac e Web.

La nuova versione di iCloud.com è stata lanciata ieri, anche se gran parte delle caratteristiche erano già emerse online qualche settimana prima con il rilascio della beta per gli sviluppatori. Si parte dalla schermata di Home, che ora include Mail, Contatti, Calendario, Promemoria, Trova il mio iPhone, iWork e Note, e si prosegue con altre piccole novità, come le notifiche. Ogni singola applicazione Web ricalca appieno il look and feel di OS X Mountain Lion e, una volta cliccata l’icona, si ha accesso a una versione fullscreen del software già presente sui Mac e su iOS.

Tante le singole funzioni, di cui vale la pena rimarcare qualche interessante new entry e qualche piacevole conferma. Il Calendario, ad esempio, si trasforma in pieno stile iPad, tanto da riprodurre in tutto e per tutto l’applicazione disponibile su iOS. E lo stesso vale per le Note, con il tipico blocco giallo e il font che dal 2007 fanno capolino su iPhone. Mail, invece, diventa un vero e proprio client di posta Web comprensivo di ogni strumento, che di certo non farà rimpiangere altre ottime proposte online, come le caselle dei concorrenti GMail o Yahoo. Anche questa in pieno stile iOS, con la suddivisione dello schermo in due quadranti così come avviene già sul tablet targato Mela.

Interessantissime sono le novità per Trova il mio iPhone, che si aggiorna con l’utile Lost Mode. Si tratta di un sistema che blocca da remoto il melafonino perduto, mostrando a schermo solo un messaggio informativo e garantendo unicamente la possibilità di telefonare al proprietario del device per l’eventuale riconsegna. Certo, non si tratta ovviamente della panacea di tutti i mali considerato come i malintenzionati possano sempre resettare il device e farlo proprio, ma è pur sempre un passo avanti. Per funzionare, naturalmente, Lost Mode ha bisogno di una connessione Internet e dell’eventuale localizzazione GPS attiva sul dispositivo in oggetto.

Infine, è stato aggiornato anche il pannello personale dell’utente, con la possibilità di caricare una propria fotografia, una gestione intelligente delle notifiche e i tipici slider iOS per definire quale feature abilitare e quali, invece, rifiutare

Fonte: The Next Web • Via: Digital.it • Notizie su: