QR code per la pagina originale

Windows 8, addio alla versione su DVD?

Windows 8 potrebbe essere distribuito esclusivamente con download digitale: una scelta coraggiosa, ma anche rischiosa per Microsoft.

,

Windows 8 sarà disponibile ufficialmente sul mercato a partire dal 26 ottobre, dunque tra poco più di un mese. Nonostante la scadenza ormai prossima, Microsoft non si è ancora pronunciata in via ufficiale sulle modalità di acquisto e distribuzione del nuovo sistema operativo, in particolar modo per quanto riguarda la versione “in scatola” tradizionalmente venduta nei negozi. Il mese scorso ha fatto la sua comparsa in Rete un’immagine (visibile in apertura) che mostrerebbe la confezione contenente le due versioni della piattaforma, ma a quanto pare le cose potrebbero andare diversamente.

A parlarne è il portale cinese WPDang, secondo il quale l’azienda di Redmond potrebbe optare per il rilascio di Windows 8 esclusivamente attraverso download digitale. Una strada già percorsa da concorrenti come Apple (con le più recenti edizioni di OS X), che garantirebbe così un abbattimento dei costi relativi alla stampa dei DVD, all’assemblaggio del packaging e un maggiore rispetto per l’ambiente, creando però qualche grattacapo.

Se confermato, per avere Windows 8 gli utenti sarebbero costretti a seguire tre strade: l’acquisto di un nuovo PC con il sistema operativo pre-installato, il download dell’aggiornamento per chi ha comprato di recente un computer con Windows 7 oppure l’update online dalle edizioni precedenti (14,99 euro da Windows 7, 39,99 euro da Windows Vista o XP).

Come dovranno comportarsi dunque coloro che decidono di comprare le componenti e assemblare da sé il proprio sistema? E chi non dispone di una linea ADSL o abbastanza performante da consentire il salvataggio del pacchetto di installazione? Microsoft potrebbe comunque scegliere di distribuire Windows 8 su supporto fisico a chi ne farà richiesta, inviandolo direttamente a domicilio. Tutte ipotesi comunque, non confermate in alcun modo dai vertici di Redmond. I dubbi verranno sciolti a breve: l’esordio del sistema operativo è ormai alle porte e milioni di utenti attendono di sapere come poter effettuare il passaggio alla nuova piattaforma.

Notizie su: ,