QR code per la pagina originale

LG Optimus G, specifiche e immagini ufficiali

LG Optimus G è stato presentato ufficialmente con un evento andato in scena a Seul: il nuovo smartphone Android di fascia alta equipaggia un display da 4,7 pollici e un processore quad core.

,

LG Optimus G ha tutte le carte in regola per diventare uno dei principali protagonisti del panorama smartphone nei prossimi mesi, andando a scontrarsi direttamente con dispositivi come Samsung Galaxy S3, HTC One X e, perché no, anche con l’appena annunciato iPhone 5. Del telefono si è già parlato più volte, ma grazie alla presentazione ufficiale andata in scena nella serata di ieri a Seoul è possibile dare uno sguardo ancora più da vicino alle caratteristiche integrate.

Il punto di forza è senza dubbio rappresentato da un buon connubio tra hardware e design. LG Optimus G equipaggia un display da 4,7 pollici True HD IPS+, per garantire un ampio angolo di visualizzazione ottimale, risoluzione 1280×768 pixel (proporzioni 15:9), un processore Qualcomm Snapdragon S4 Pro quad core da 1,5 GHz, ben 2 GB di RAM, 32 GB di memoria interna per lo storage, fotocamera da 13 megapixel sul retro della scocca, secondo obiettivo frontale da 1,3 megapixel dedicato alle videochiamate e batteria da 2.100 mAh, in grado di garantire un’autonomia pari a 15 ore in modalità conversazione e 335 ore in standby. Non mancano i moduli WiFi, Bluetooth 4.0, USB 2.0, GPS e NFC, oltre al supporto per lo standard DLNA, il tutto in dimensioni pari a 131,9×68,9×8,45 mm con un peso di 145 grammi.

Per quanto riguarda il sistema operativo, invece, la scelta è ricaduta su Android 4.0 Ice Cream Sandwich. Niente di ufficiale per il momento, ma è del tutto probabile il rilascio di un aggiornamento ad Android 4.1 Jelly Bean a poca distanza dal lancio sul mercato (la prossima settimana in Corea, da ottobre nel resto del mondo). Restando in ambito software, è stata mostrata la tecnologia QSlide, che consente di visualizzare due schermate contemporaneamente sullo schermo, rivoluzionando così il concetto di multitasking applicato ai dispositivi mobile.

Altre funzionalità presentate sono quelle relative alla possibilità di effettuare uno zoom sui filmati in riproduzione, di connettere lo smartphone a un televisore e gestire due segnali video differenti, l’applicazione QuickMemo per prendere appunti, Screen Zooming per ingrandire la porzione del display desiderata e Application Link, un launcher personalizzato per aprire alcune applicazioni in particolare non appena viene spento l’allarme al mattino, così da risparmiare tempo per consultare email, ultime notizie o previsioni meteo.