QR code per la pagina originale

iOS 6 è arrivato: 10 novità da provare subito

Dieci e più novità di iOS 6 da provare subito sul proprio smartphone e tablet: da Siri alla modalità panoramica alla condivisione di album

,

iOS 6 è stato rilasciato alle 19 di oggi (ora italiana). Il sistema operativo potrà essere installato su iPhone (dal 3GS al 5), iPad (seconda e terza generazione) e iPod Touch (dalla quarta generazione in poi). Vediamo quali sono le principali novità da provare subito. Attenzione però: non tutte sono disponibili su tutti i dispositivi, a fine articolo abbiamo indicato gli “esclusi”. Ricordiamo che iOS 6 può essere installato collegando il dispositivo ad iTunes oppure dal dispositivo stesso (via WiFi) al percorso Impostazioni / Generali / Aggiornamento software.

Parlare con Siri in italiano

Con Siri ci si può sbizzarrire. Per prima cosa va attivata (Impostazioni / Generali / Siri), poi la si interroga tenendo premuto per più di un secondo il pulsante centrale del dispositivo. Alcune domande in italiano che potete provare subito: “Quali sono i risultati di Serie A”, “Vorrei mangiare una pizza”, “Trova un bancomat”, “Fissa un appuntamento al dentista per le 18 di domani”, “Svegliami alle 7”, “Che tempo farà nel weekend?”, “Che ore sono a Los Angeles?”, “Avvia Safari”, “Manda un SMS a Claudia e dille che arrivo tardi”, “Indicami la strada per Via Baglivi a Roma” e così via. Se Siri dovesse interpretare male alcune parole, toccate il testo della vostra domanda e correggetelo: Siri è programmata per imparare.

Siri in iOS 6

Le risposte di Siri in Italiano in iOS 6

Trovare indicazioni passo per passo

iOS 6 include un navigatore vocale passo per passo. Lo si può avviare da Siri (basta dire “Indicami la strada per …”) oppure dall’applicazione Mappe. Una volta avviata l’app, cercate la strada da raggiungere nel modulo di ricerca e poi premete l’icona verde a forma di automobile che compare nel segnaposto. Si avvierà la navigazione dal punto in cui vi trovate in quel momento. Oltre alla strada, l’applicazione mostra alcuni punti di interesse del percorso e il tempo di arrivo a destinazione.

Scattare foto panoramiche

iOS 6 permette di fare foto panoramiche direttamente dall’applicazione fotocamera. Basta aprirla, toccare Opzioni in alto nello schermo, poi Panoramica e, tenendo il telefono in verticale, farlo scorrere dall’estremo sinistro del panorama verso destra, mantenendo la freccia lungo la linea e rallentando quando compare la scritta “Rallenta”. È possibile anche cambiare il senso di orientamento del panorama (da destra verso sinistra) con un tocco sulla freccia al centro.

Foto panoramica iOS 6

Una foto panoramica scattata con iOS 6 e iPhone 4S

Condividere interi album di foto sul Web

Fino ad oggi avevamo tre modi per condividere le immagini: inviarle via mail o via messaggio, oppure via Twitter. Con iOS 6 si aggiungono altre due possibilità: via Facebook (vedi sotto) o via Streaming foto. Quest’ultima modalità è comodissima quando le foto da pubblicare sono più di una. Consente infatti di inviare le foto all’album di un altro dispositivo iOS (direttamente nell’app Immagini), ad un Mac (in iPhoto) oppure di pubblicarle ad un indirizzo Web del dominio www.icloud.com. Basta andare in un album delle proprie foto, fare clic su Modifica, selezionare le foto da condividere, toccare Condividi e poi scegliere Streaming foto dando un titolo all’album e selezionando le persone da invitare.

Sincronizzare contatti e compleanni con Facebook

iOS 6 integra in modo nativo la connessione a Facebook. Questo significa non solo che è possibile condividere video e immagini (dall’app Immagini) o postare aggiornamenti (dal Centro notifiche) direttamente dal telefono, ma anche sincronizzare i propri contatti e il proprio calendario con Facebook. Nel primo caso le immagini dei vostri contatti saranno aggiornate con quelle che loro hanno impostato nel profilo Facebook, nel secondo caso troverete nel calendario il loro giorno di compleanno. Per avviare la sincronizzazione una tantum seguite Impostazioni / Facebook / Aggiorna tutti i contatti.

Unificare gli account iMessage e Facetime

Per chi ha più di un dispositivo iOS (ad esempio un iPhone o un iPad) fino a ieri era fastidioso non ricevere su iPad le videochiamate Facetime o i messaggi iMessage quando venivano inviati al numero di telefono dell’iPhone. Con iOS 6 questa limitazione è superata: se entrambi i dispositivi condividono lo stesso account iCloud (da Impostazioni / iCloud) basterà attivare e riattivare iMessage e Facetime su iPhone e poi su iPad per unificare gli account anche in base al numero di telefono.

Videochiamare sotto connessione 3G/4G

Le chiamate Facetime possono essere avviate anche sotto connessione 3G (e 4G su iPhone 5) e non sono quando si è connessi via WiFi. La possibilità va attivata da Impostazioni / Facetime attivando l’opzione Utilizza dati cellulare. È possibile che alcuni operatori telefonici blocchino questa possibilità. 3 Italia ha già annunciato che non lo farà. Considerate che una chiamata Facetime porta via da 2 a 3 MB al minuto (o anche più). Apple ha comunque semplificato il monitoraggio dei dati consumati dalle videochiamate (sia 3G/4G sia WiFi): basta andare nella cronologia delle chiamate per verificarli.

Controllare i consumi di Facetime

Controllare i consumi di Facetime (in 3G/4G o WiFi)

Decidere quale app usa i nostri dati

iOS 6 ha arricchito e unificato in un solo pannello le opzioni che riguardano la privacy. Andate su Impostazioni / Privacy e decidete, in base alla tipologia di dati richiesti, quali applicazioni approvare e quali applicazioni non approvare. Noterete che sono decine i dati che le applicazioni possono utilizzare ed è sempre bene tenere sotto controllo periodicamente i permessi.

Privacy in iOS 6

Le impostazioni della privacy in iOS 6

Bloccare il tracciamento del dispositivo

Su iOS 6 è anche possibile disabilitare il tracciamento del dispositivo da parte dei network pubblicitari. Il tracciamento viene utilizzato nelle App per fornire pubblicità personalizzata in base ai comportamenti dell’utente. L’opzione, penserete voi, si trova nelle opzioni di privacy indicate sopra. E invece no, Apple l’ha nascosta in un percorso impossibile: Impostazioni / Generali / Info / Promozione.

Sincronizzare ancora più cose

iCloud si amplia. Adesso è possibile visualizzare sul sito www.icloud.com anche le note e i promemoria sincronizzati. Safari ha introdotto anche la funzione Pannelli iCloud: le tab aperte su Safari vengono sincronizzate tra tutti i dispositivi in modo automatico. Potete così cominciare a leggere una pagina su iPhone e aprirla al volo su iPad. Su iPhone si aprono con un tocco sull’icona Preferiti e poi su Pannelli iCloud; su iPad c’è una nuova icona a forma di nuvola in alto, accanto alla barra degli indirizzi.

Bloccare le chiamate notturne

L’iPhone non andrebbe spento, mai. Il telefono è progettato per rimanere sempre acceso. Ma cose si fa a disabilitare le chiamate quando la notte si vuole dormire? Di solito si mette il telefono in modalità aereo (da Impostazioni), ma adesso c’è una nuova possibilità: la modalità “Non disturbare”. La si attiva da Impostazioni e se ne modificano le opzioni da Impostazioni / Notifiche / Non disturbare. Si può scegliere se, quando la modalità è attiva, ricevere chiamate da nessuno, solo dai numeri preferiti o da gruppi di numeri oppure si può scegliere di ricevere chiamate quando se ne ricevono due di seguito in tre minuti.

Comprare e aggiornare un’app meglio di prima

iTunes Store e App Store sono stati aggiornati con una nuova grafica e sono state smussate le molte pecche di usabilità. Con iOS 6, ad esempio, quando si acquista un’app non si viene riportati subito alla schermata home, ma si rimane nello store da cui controllare dell’avanzamento dell’installazione. Gli aggiornamenti di app già acquistate (o scaricate gratis), inoltre, non richiedono più la password. È stata infine aggiunta la possibilità di esaminare la Cronologia dei prodotti visitati, Cronologia che si sincronizza automaticamente con iCloud fra dispositivi.

Disabilitare alcuni comandi delle app

Con iOS 6 è possibile disabilitare alcune funzioni dell’interfaccia di ogni app. La funzione si chiama Accesso Guidato ed è comoda per i genitori che vogliono che il proprio figlio usi solo certi comandi di un’applicazione oppure per chi vuole far usare il proprio iPhone / iPad solo su determinate schermate (pensiamo ai cataloghi dei musei). Attivare la funzione è semplice: andate su Impostazioni / Generali / Accessibilità / Accesso guidato ed attivate la funzione. Aprite poi un’app qualsiasi nella schermata che volete bloccare, premete tre volte di seguito il tasto Home e disegnate con il dito l’area dell’applicazione che si vuole disabilitare. Infine premete il pulsante Avvia in alto a destra.

iOS 6 non è per tutti

Non tutte le funzioni sono disponibili per tutti i dispositivi iOS 6. Ecco le limitazioni:

  • Facetime in 3G/4G funziona solo su iPhone 4S, iPhone 5 o iPad (terza generazione) con funzione cellulare.
  • Il navigatore stile TomTom funziona solo su iPhone 4S, iPhone 5, iPad 2 o successivi e iPod touch (quinta generazione).
  • Siri funziona solo su iPhone 4S, iPhone 5, iPad (terza generazione) e iPod touch (quinta generazione).
  • La funzione Panorama è disponibile solo su iPhone 4S, iPhone 5 e iPod touch (quinta generazione).
Galleria di immagini: iOS 6: le immagini in italiano

Il changelog ufficiale di Apple

L’aggiornamento contiene più di 200 nuove funzionalità. Per scoprirle tutte vai a pagina 2 di questo articolo e leggi la nota di rilascio ufficiale di Apple.

Notizie su: