QR code per la pagina originale

iPhone 5: troppe richieste, consegne posticipate

Apple posticipa le consegne degli iPhone 5 prenotati: 3-4 settimane di attesa per ricevere il nuovo smartphone.

,

Continua l’ondata di richieste per il nuovo smartphone di Apple. A causa del numero elevato di prenotazioni effettuate sul sito, l’azienda di Cupertino ha dovuto posticipare la data di consegna prevista. Gli utenti “ritardatari” dovranno ora attendere almeno 3 o 4 settimane prima di avere tra le mani l’iPhone 5. Questa evenienza era già stata preannunciata il 14 settembre scorso, quando lo stock iniziale è stato esaurito in meno di ora dall’avvio dei preordini.

Pochi giorni fa Apple aveva rilasciato un comunicato ufficiale che confermava l’enorme mole di richieste giunte in poco tempo: nelle prime 24 ore sono stati prenotati 2 milioni di iPhone 5, un numero doppio rispetto al precedente iPhone 4S. Per questo motivo, la data di consegna stimata era stata posticipata a 2-3 settimane. I più fortunati che sono riusciti a completare il preordine online riceveranno il proprio melafonino venerdì 21 settembre in uno degli store degli Stati Uniti e in Australia, Canada, Francia, Germania e Regno Unito.

Le prenotazioni che sono state effettuate oggi non saranno esaudite prima di metà ottobre negli Stati Uniti, in Canada e in Australia, ovvero nei paesi dove la consegna è prevista tra 3-4 settimane, mentre in Francia, Germania e Regno Unito, al momento, l’attesa è di 2-3 settimane. In Italia i preordini partiranno il 21 settembre, mentre le consegne inizieranno il 28 dello stesso mese (senza apparentemente subire alcun ritardo, sebbene sia evidente il fatto che chi intende mettere immediatamente le mani sul melafonino dovrà affrettarsi ad effettuare il proprio ordine).

Dalle prime recensioni pubblicate in Rete emerge complessivamente un giudizio positivo per il nuovo iPhone, anche se è stato evidenziato qualche problema con le mappe (risolvibile però con un aggiornamento software). Le critiche maggiori sono per il connettore Lightning a 8 pin: alcuni ritengono la velocità di trasferimento dati non troppo elevata (è basato sullo standard USB 2.0), altri invece sottolineano la necessità di acquistare costosi adattatori per collegare lo smartphone ad accessori comprati in precedenza.

Tutti coloro che non intendono acquistare l’iPhone 5 potranno comunque sfruttare quasi tutte le funzionalità integrate in iOS 6, dopo aver installato la nuova release del sistema operativo su iPhone 4S/4/3GS.

Fonte: MacRumors • Notizie su: