QR code per la pagina originale

Da HP una pioggia di PC Windows 8

HP ha presentato alcuni nuovi PC, sia desktop che laptop, basati su Windows 8. In arrivo a fine ottobre, copriranno varie fasce di mercato.

,

Hewlett-Packard si prepara all’arrivo di Windows 8 con una pletora di nuove soluzioni dedicate al mondo desktop e laptop. L’azienda statunitense ha infatti presentato quattro nuovi modelli, di cui tre portatili ed un desktop, con i quali intendere accogliere nel migliore dei modi l’ingresso sul mercato del nuovo sistema operativo di Redmond.

Per quanto concerne il segmento da scrivania, HP ha presentato il PC Envy Phoenix h9, armato di processore Intel Ivy Bridge e dotato di case dal design decisamente innovativo. La scheda grafica potrà essere scelta dai clienti al momento dell’acquisto, con soluzioni targate NVIDIA e AMD a disposizione, e tra gli optional figura anche un dispositivo di archiviazione allo stato solido. Il lancio è previsto per il prossimo 28 ottobre ad un prezzo di 899 dollari.

Sul fronte laptop, invece, due nuovi modelli entrano a far parte della famiglia Pavillion, uno della linea Envy. In particolare, il segmento Pavillion accoglie i portatli Sleekbook 14 e Sleekbook 15, entrambi disponibili in colorazione nera e rossa, dotati di CPU Ivy Bridge, display da 1080p, fino ad 8 GB di RAM e 1 TB di hard disk, mentre a differire tra i due modelli sarà principalmente la diagonale dello schermo. In arrivo il 26 ottobre, avranno un prezzo rispettivamente di 500 e 560 dollari.

La famiglia Envy, invece, dà il benvenuto al modello m4, disponibile con CPU Core i3 e i5, mentre i limiti massimi per RAM e hard disk sono rispettivamente di 8 GB e 1 TB. Il display avrà una risoluzione pari a 1366×768, mentre la batteria garantirà sulla carta fino ad 8 ore di autonomia. Tra gli accessori figura invece un sensore per il riconoscimento di impronte, il quale permette di arricchire il sistema di login di Windows. Anche l’Envy m4 sarà disponibile il 26 ottobre ad un prezzo di 900 dollari.

Fonte: Endgadget • Via: VentureBeat • Notizie su: