QR code per la pagina originale

Gmail introduce la ricerca negli allegati

Gmail introduce la possibilità di effettuare ricerche all'interno degli allegati: una novità che rende il servizio email ancora più versatile.

,

Gmail continua nel suo processo di evoluzione, introducendo una nuova funzionalità che sarà particolarmente gradita soprattutto da chi invia e riceve una grande quantità di documenti: la ricerca negli allegati. Fino ad oggi il servizio ha infatti permesso agli utenti di trovare qualsiasi email utilizzando come criterio mittente, titolo, una parte del messaggio o il nome del file, ma mai prima d’ora era stato possibile fare lo stesso con il testo contenuto in un allegato.

Va innanzitutto specificato che non tutti i file salvati nella casella di posta sono ancora stati indicizzati, soprattutto se si prendono in considerazione quelli più datati, dunque sarà necessario attendere qualche giorno (o settimana) per poter apprezzare appieno le potenzialità della nuova feature. Inoltre, pare che al momento i formati compatibili con questo tipo di ricerche siano soltanto PDF, DOC e PPT, ai quali se ne aggiungeranno presto molti altri.

Eseguire l’operazione è piuttosto semplice. Una volta effettuato l’accesso a Gmail basta digitare “has:attachment” (senza virgolette) all’interno della casella presente nella parte alta del layout, seguito dai termini da ricercare. Per filtrare ulteriormente i risultati è possibile anche specificare la tipologia di file da prendere in considerazione, ad esempio “filename:pdf”. Una sintassi molto simile a quella che è da sempre possibile utilizzare su Google per scovare documenti e pagine sul Web, qui impiegata per la posta elettronica personale.

Il continuo miglioramento del servizio da parte della società di Mountain View è dovuto anche alle mosse della concorrenza. Di recente Microsoft ha infatti mandato in pensione il longevo Hotmail, rimpiazzandolo con Outlook.com, una casella email completamente rinnovata e che strizza l’occhio al look di Windows 8.

Notizie su: