QR code per la pagina originale

iPhone 5 scarica da 3G e LTE anche con WiFi

iPhone 5: il bug che sfrutta la rete dati cellulare anche quando il WiFi è attivato non coinvolge solo Verizon ma anche AT&T e Sprint.

,

Negli Stati Uniti, l’utenza Verizon che ha acquistato un iPhone 5 ha riscontrato un bug che porta il nuovo melafonino a scaricare i dati da rete cellulare (4G LTE) anche quando è stata attivata la connessione WiFi, una falla molto seria che Apple ha corretto in breve tempo con un aggiornamento diffuso appositamente. Il problema però risiede nel fatto che, nelle ultime ore, anche chi ha comprato lo smartphone da AT&T e Sprint sta riscontrando lo stesso bug.

Il numero delle segnalazioni da parte di coloro che hanno Sprint o AT&T come operatore telefonico è cresciuto notevolmente da quando Apple ha rilasciato l’aggiornamento software dedicato a iPhone 5 brandizzato Verizon, cosa che fa comprendere come si tratti di un vero e proprio difetto tecnico del melafonino e non di un problema limitato a quel carrier.

Tra le pagine della Apple Support Communities figura infatti un considerevole numero di reclami su ben due thread, con gli utenti AT&T e Sprint che affermano come il proprio iPhone 5 sia affetto dal medesimo bug per le connessioni WiFi. C’è da sottolineare che tutti e tre gli operatori telefonici statunitensi abbiano notato un corposo aumento dell’utilizzo della rete dati cellulare da parte dei propri clienti proprio nei giorni successivi al lancio del nuovo smartphone con la mela morsicata.

La maggior parte dei statunitensi in possesso di un iPhone 5 ha scoperto il problema nel momento in cui ha ricevuto un messaggio dal proprio carrier, tramite cui informava loro che avevano quasi raggiunto la soglia massima di traffico consentito sul piano dati mensile. Com’è facilmente immaginabile, si tratta di un grossissimo problema poiché, una volta finito il traffico a disposizione, l’utilizzo della rete dati cellulare è notevolmente dispendioso in termini economici.

Verizon aveva rilasciato una dichiarazione poco prima che Apple diramasse l’update software per risolvere il bug, dove spiegava che non avrebbe addebitato alcun costo per l’uso accidentale della rete dati cellulare, ma AT&T e Sprint non hanno fatto la stessa cosa. O almeno non ancora. L’unica opzione possibile al momento è attendere che Cupertino rilasci un aggiornamento anche per gli iPhone 5 venduti tramite questi due operatori.

Notizie su: Apple iPhone 5, ,