QR code per la pagina originale

Office 2013, l’ottimizzazione di Word per Windows RT

Office 2013: la versione di Word per dispositivi ARM con sistema operativo Windows RT sarà ottimizzata, ecco come.

,

Office 2013 farà parte della dotazione software dei tablet ARM equipaggiati con il sistema operativo Windows RT, compreso il modello Microsoft Surface che la società di Redmond lancerà sul mercato a breve. Ma quali saranno le differenze con la suite per la produttività riservata ai prodotti con architettura x86? Una prima spiegazione arriva direttamente dalle pagine del blog ufficiale, dove sono illustrate alcune delle ottimizzazioni apportate a Word 2013 RT.

Risparmio energetico

Si parla innanzitutto del risparmio energetico, un aspetto di fondamentale importanza quando si tratta di device da utilizzare in mobilità. Microsoft spiega di aver integrato la modalità Deep Idle, attivata dopo un periodo (30 secondi) in cui l’utente non interagisce con l’applicazione. In questo modo Word entra in una sorta di standby, il cursore smette di lampeggiare e l’utilizzo del processore rasenta lo 0%, pur mantenendosi pronto a tornare all’opera non appena viene rilevato un input, il tutto con ovvi benefici in termini di durata della batteria.

Gestione della memoria

La maggior parte dei dispositivi Windows RT sarà equipaggiata con 2 GB di RAM, un quantitativo sufficiente per gestire quasi tutte le applicazioni se prese singolarmente, ma per chi è solito fare un uso massiccio del multitasking potrebbero insorgere problemi. Anche in questo caso Microsoft ha cercato di trovare il giusto compromesso tra l’esigenza di garantire prestazioni elevate e la necessità di non occupare troppo le risorse di sistema, arrivando a optare per una sorta di approccio “dinamico”. In sintesi, Word 2013 (così come gli altri software del pacchetto) può entrare nella Low Resource Mode se ridotto a icona o se la finestra è oscurata da quella di altre applicazioni per oltre 30 secondi, liberando da 10 a 100 MB di memoria.

Scrittura e scrolling

Su questi due aspetti Microsoft non ha fornito dettagli precisi, limitandosi a elogiare il lavoro svolto dal team di sviluppo per rendere scrolling e scrittura dei testi ancora più comodo rispetto al passato.

Effettuare lo scrolling con input touch in Word 2013 per dispositivi Windows RT è del tutto naturale. La scrittura risulta fluida e un’animazione del cursore accompagna l’utente dopo aver premuto ogni tasto. In definitiva, l’esperienza di utilizzo è grandiosa.

Notizie su: