QR code per la pagina originale

Steve Jobs, stralci inediti dal discorso del 1983

Passaggi inediti del discorso di Steve Jobs fatto alla Design Conference di Aspen nell'agosto del 1983.

,

Steve Jobs continua a far parlare di sé a quasi un anno dalla sua scomparsa. Il blog di LifeLibertyTech.com ha ottenuto una registrazione su cassetta dei 20 minuti mancanti del discorso fatto dal co-fondatore di Apple alla Design Conference di Aspen nell’agosto del 1983. Il sito ha allora estrapolato alcuni punti chiave del discorso, che dimostrano ancora una volta la qualità visionaria di una delle menti più brillanti dell’ultimo secolo.

Steve Jobs ha affermato che in pochi anni la gente avrebbe passato più tempo con il proprio personal computer che con un’auto. Oggi è assolutamente la normalità, ma all’epoca fece comprensibilmente scalpore. Spiegò che la tecnologia si sarebbe evoluta nel corso degli anni successivi, e con essa il comfort e i benefici portati nella vita di tutti i giorni.

Il personal computer destinato a diventare una nuova forma di comunicazione: cosa che, come ben sappiamo tutti, alla fine accadde sul serio. In questo senso ha parlato di posta elettronica e di come i PC si sarebbero evoluti in formato portatile con la capacità di connettersi alla Rete, in modo che la gente potesse consultare le proprie email anche in attesa dal medico o alla fermata del tram.

Si è soffermato inoltre sulla strategia Apple volta a ridurre le dimensioni del classico personal computer a quelle di un libro, per permettere alla gente di imparare a utilizzarlo come si deve in appena 20 minuti. Qualcosa che suona familiare, e non ci riferiamo a prodotti come MacBook Air, ma qualcosa che di sua natura nasce per essere immediato: i tablet iPad ad esempio. Jobs ha parlato anche di riconoscimento vocale e di un sistema simile al Google Street View odierno. Insomma, un’intervento tutto da ascoltare, disponibile per il download sul blog di LifeLibertyTech.com.

Notizie su: ,