QR code per la pagina originale

Word 2013 su Windows RT: taglio sui consumi

Word 2013 per Windows RT include due feature che permettono di ridurre il consumo della batteria e l'occupazione della memoria.

,

Come è noto, Microsoft fornirà gratuitamente la versione ARM di Office 2013 insieme a Windows RT. Dopo aver illustrato le ottimizzazioni effettuate per adattare il funzionamento della suite ai tablet, l’azienda di Redmond ha descritto il lavoro fatto dal team di Word 2013 per ridurre al minimo il consumo di batteria e l’occupazione della memoria, due risorse da gestire in modo ottimale essendo la dotazione hardware dei tablet inferiore a quella disponibile sui tradizionali PC desktop.

Uno degli aspetti più importanti che Microsoft ha considerato durante lo sviluppo di Office 2013 RT riguarda il consumo della batteria. Per Word 2013 è stata implementata una nuova modalità di funzionamento, denominata “deep idle“, con l’obiettivo di ridurre l’impatto sull’autonomia dei tablet. Quando l’utente non interagisce più con il software per un certo ammontare di tempo (30 secondi), Word si “addormenta”: il cursore smette di lampeggiare e l’uso della CPU scende quasi a zero. Ciò accade, ad esempio, se l’utente è impegnato nella lettura di un documento o in una ricerca su Internet mentre Word è attivo in background. Appena l’utente ritorna ad interagire con l’applicazione, Word si “risveglia” istantaneamente. Questa feature non è un’esclusiva di Word 2013 per Windows RT, ma è disponibile anche sulla versione desktop.

I tablet basati su Windows RT integrano solo 2 GB di RAM, una quantità insufficiente per eseguire più applicazioni e giochi in contemporanea. Per questo motivo Microsoft ha sviluppato la modalità LRM (Low Resource Mode) che permette di ridurre l’occupazione di memoria da parte di Word 2013. Quando l’applicazione è minimizzata o oscurata da un altro software in esecuzione, viene liberata tra il 10 e il 35% della sua memoria privata. Ciò accade dopo circa 30-60 secondi, in base al tipo di contenuto presente nel documento aperto. LRM può rilasciare una quantità di RAM fino a 100 Megabyte e oltre, se i documenti non vengono mai chiusi. In questo modo, viene evitata la paginazione, ovvero l’uso della memoria virtuale quando quella fisica non è sufficiente per tutte le applicazioni.

Infine, il team Word ha migliorato l’esperienza d’uso con la scrittura e lo scorrimento delle pagine. Queste due operazioni possono essere eseguite via touch sui tablet in maniera fluida, veloce e naturale. I primi tablet Windows RT verranno annunciati il prossimo 26 ottobre.

Fonte: Word Blog • Notizie su: