QR code per la pagina originale

iPhone 5, accessori di terze parti in ritardo

Gli accessori di terze parti per iPhone 5 sono in ritardo, Apple è più severa con la nuova certificazione MFI.

,

iPhone 5, checché se ne dica, è lo smartphone dei grandi cambiamenti per Apple, soprattutto per quei dettagli minori che spesso non vengono nemmeno considerati in certe valutazioni, ma che, come dimostra la situazione per gli accessori prodotti da terze parti, possono fare la differenza. Apple ha infatti definitivamente modificato la policy per ottenere la certificazione MFI (Made for iPhone/iPod/iPad), senza contare che la presenza del nuovo connettore costringerà a qualche ritardo di troppo.

Il più grande cambiamento nelle politiche MFI e che direttamente coinvolge i produttori, riguarda il fatto che Apple deve approvare le fabbriche in cui vengono realizzati gli accessori per far sì che siano compatibili con il nuovo connettore Lightning. Questo naturalmente richiede un po’ di tempo rispetto le procedure standard, e se si considera che finora nessun impianto tra quelli controllati dalla mela morsicata è stato approvato, si capisce quanto la situazione possa perdurare per diverso tempo.

Principalmente per questa ragione bisognerà attendere almeno novembre prima di trovare i primi accessori di terze parti per iPhone 5 sul mercato. Se per il vostro nuovo fiammante smartphone siete dunque in cerca di un caricatore per auto (ma le soluzioni alternative, come caricatori con doppio USB non mancano), un dock audio da sistemare sulla scrivania, oggetti fitness e chissà cos’altro sono in grado di partorire le menti che producono gli accessori non ufficiali, dovrete ancora pazientare un po’ e aspettare che i produttori ottengano la nuova certificazione Apple per loro fabbriche.

Naturalmente il discorso si espanderà ai nuovi dispositivi iOS che monteranno il connettore a 9 pin, come iPad Mini, cui lancio è previsto per questo mese.