STARTUP BUS NEWS
QR code per la pagina originale

Italiani sempre più connessi, il 62,1% è sul Web

Un nuovo rapporto Censis-Ucsi fotografa il rapporto degli italiani con Internet: il 62,1% dei nostri connazionali naviga regolarmente.

,

“I media siamo noi: l’inizio dell’era biomediatica” è il titolo del rapporto Censis-Ucsi sulla comunicazione presentato nella giornata di ieri a Roma, dal quale emergono le abitudini degli italiani online e il loro rapporto con Internet: il 62,1% naviga in Rete (+9% rispetto al 2011) e il 66,6% gestisce un profilo Facebook personale (+17,6% in un anno). Il Bel Paese, dunque, è sempre più il paese del Web.

Lo studio (commissionato da 3 Italia, Mediaset, Mondadori, Rai e Telecom Italia) si concentra anche su altre piattaforme ormai diventate veri e propri perni attorno ai quali ruota la vita virtuale dei nostri connazionali. Tra chi si connette, il 61,7% accede regolarmente a YouTube (in crescita dal 54,5% del 2011), una percentuale pari al 38,3% della popolazione e al 79,9% dei giovani. Alla base di una crescita così significativa ci sono diversi fattori: dalla sempre più capillare diffusione di dispositivi mobile come smartphone e tablet alle possibilità di condivisione e interazione offerte dai social network.

Sono proprio le piattaforme 2.0 a giocare un ruolo di primaria importanza, permettendo all’utente di abbandonare le vesti di spettatore per diventare a sua volta protagonista della propria vita online. Chi naviga non si limita più a leggere notizie, guardare un filmato o scaricare contenuti multimediali, ma lo schermo del computer o il display del telefono sono ormai diventati una vetrina attraverso la quale mostrarsi al mondo.

Soffermandosi sul mercato mobile, il rapporto dichiara che l’81,8% degli italiani possiede un cellulare (+2,3% in un anno), molti dei quali sono smartphone (+10% in dodici mesi). La TV, invece, continua a restare saldamente in testa tra i mezzi per l’intrattenimento della popolazione: a guardarla regolarmente è il 98,3% del paese.

Commenta e partecipa alle discussioni