QR code per la pagina originale

World of Warcraft: un bug ha ucciso tutti

Un exploit in World of Warcraft ha causato la morte di qualsiasi giocatore e NPC nelle principali città del gioco: Blizzard ha già risolto il problema.

,

Nelle scorse ore si è verificato un incidente davvero particolare in World of Warcraft: tutti i giocatori e gli NPC delle più importanti città sono morti e le stesse si sono tramutate in veri e propri cimiteri. Blizzard ha comunicato che si è trattato di un exploit e che ha già provveduto a risolvere il problema con un hotfix.

Tale problema ha coinvolto le città di Stormwind, Orgrimmar, Tarren Mill, Ragnaros, Draenor, Twisting Nether e altri luoghi, dove l’exploit ha provocato la morte di ogni personaggio. Blizzard ha spiegato che non dovrebbe verificarsi mai più una cosa del genere ma non ha fornito dettagli specifici su ciò che sia successo, dunque non è noto se si sia trattato di un problema tecnico all’interno del codice del gioco oppure di un attacco esterno.

La causa del problema è diventata fonte di speculazione all’interno dell’immensa community di World of Warcraft, anche perché moltissimi utenti avevano in passato scoperto una vulnerabilità nei server che potrebbe aver consentito tale exploit. Adesso, comunque, tutto è tornato alla normalità e Blizzard ha chiesto agli utenti in possesso di preziose informazioni sull’incidente di contattare l’azienda all’indirizzo email hacks@blizzard.com.

Fonte: Battle.net • Via: The Register • Immagine: Blizzard • Notizie su: