QR code per la pagina originale

Windows 8: Microsoft ha grandi ambizioni

Un dirigente Microsoft prevede 100.000 app sul Windows Store entro gennaio e 400 milioni di dispositivi venduti entro luglio 2013.

,

Tra circa due settimane Microsoft lancerà ufficialmente Windows 8 ed in pochi giorni decine di dispositivi invaderanno i mercati di tutto il mondo. L’azienda di Redmond crede molto nel successo del sistema operativo, anche se non mancano critiche alla nuova interfaccia sviluppata principalmente per i tablet e i notebook touchscreen. Nel corso di un’intervista, un dirigente ha svelato quali sono le aspettative di Microsoft: 100.000 applicazioni entro fine gennaio 2013 e 400 milioni di prodotti nelle mani degli utenti entro fine luglio. Numeri di enorme portata, insomma, che definirebbero una svolta sulla quale il team di Redmond andrebbe a costruire il proprio futuro.

Apple e Google hanno costruito il loro duopolio nel mercato mobile non solo grazie alle caratteristiche hardware dei dispositivi, ma sopratutto grazie alla disponibilità di migliaia di applicazioni. Microsoft dunque è ora obbligata a seguire la stessa strada, offrendo software per ogni esigenza attraverso il suo Windows Store. Attualmente sul negozio virtuale sono state pubblicate circa 3.000 app. Keith Lorizio, vice presidente della divisione Marketing e Vendite, ha dichiarato che entro fine gennaio 2013 questo numero salirà fino a 100.000, legando evidentemente l’esplosione delle pubblicazioni con l’inizio della distribuzione del sistema operativo.

Windows 8 però non dovrà essere solo un successo commerciale, ma anche un successo finanziario. Per attirare gli sviluppatori verso la nuova piattaforma, Microsoft ha investito milioni di dollari per avere sullo store applicazioni di qualità in breve tempo. Dato che l’azienda condividerà con gli sviluppatori i profitti ricavati dalle inserzioni pubblicitarie, è necessario raggiungere un numero elevato di applicazioni entro pochi mesi dal lancio del sistema operativo. Device ed app sono destinati ad essere strettamente legati in potenzialità e risultati, poiché le due parti del business si alimentano a vicenda.

Lorizio prevede almeno 400 milioni di unità vendute entro la fine di luglio 2013, includendo nella stima sia i dispositivi Windows 8, sia gli attuali PC e notebook Windows 7 che gli utenti aggiorneranno al nuovo sistema operativo. Windows 8, sostiene il gruppo, sarà un successo perché fornisce agli utenti un ecosistema unico insieme a Windows Phone 8 e Xbox 360. Qualche ora dopo l’intervista rilasciata da Lorizio, Microsoft ha però raffreddato l’entusiasmo del suo dirigente, affermando che «l’azienda non ha fatto nessuna previsione sull’adozione di Windows 8 prima del suo arrivo sul mercato». Una cautela che sa di scaramanzia.

Fonte: NetworkWorld • Notizie su: