QR code per la pagina originale

Google Cultural Institute, online 42 mostre storiche

Google Cultural Institute porta online 42 nuove mostre storiche: tra queste anche una dedicata alla Dolce Vita del secondo dopoguerra italiano.

,

“Gli anni della Dolce Vita”, “Amore tragico ad Auschwitz”, “Steve Biko”, “L’incoronazione della Regina Elisabetta II”. Sono i titoli di alcune delle 42 nuove mostre storiche che Google ha portato online grazie al progetto Cultural Institute, ormai da anni impegnato al fianco di musei, archivi e istituzioni per rendere disponibile in Rete materiale di indiscussa importanza storica e culturale, preservandolo per le generazioni future.

La parola d’ordine è ancora una volta interattività. Le mostre pubblicate possono essere oggetto di una visita virtuale stando comodamente seduti di fronte al monitor, con la possibilità di ingrandire le immagini, riprodurre filmati e consultare approfondimenti su personaggi o eventi. Tra i partner dell’iniziativa anche l’Istituto Luce-Cinecittà, ecco le parole del presidente Rodrigo Cipriani Foresio.

Il percorso multimediale è un perfetto esempio di come il giusto equilibrio tra industria, accademia e politiche pubbliche possa fare delle nostre risorse digitali il punto di partenza per un’idea rinnovata di patrimonio e di cultura, specialmente per rivolgerci ai più giovani.

Basta dunque un click per ritrovarsi immersi nell’Italia del secondo dopoguerra, navigando tra le immagini in bianco e nero della Vespa, le prime trasmissioni televisive o le fotografie di Alberto Sordi all’inizio degli anni ’60. Ancora, scatti e lettere dell’ammiraglio Ramsay sono a portata di mouse nella mostra dedicata allo sbarco in Normandia, per conoscere i retroscena di un evento che ha cambiato la storia. Ecco le più interessanti, segnalate sul blog ufficiale nel post “Riportare in vita la storia”.

  • Gli anni della Dolce Vita: una bellissima panoramica degli anni della Dolce Vita in Italia con uno sguardo alla moda, al cinema, alle auto e in generale alla cultura e al panorama socio-politico;
  • Amore tragico ad Auschwitz: la storia di Edek e Mala, una coppia di innamorati che scappò dal campo di concentramento;
  • Jan Karski, Eroe dell’Umanità: video testimonianza originale dell’uomo che ha cercato di informare il mondo dell’esistenza dell’Olocausto;
  • Steve Biko: il risveglio politico di un quindicenne durante il movimento dell’Apartheid, con nove documenti mai resi pubblici;
  • D-Day: dettagli dei famosi sbarchi, con fotografie a colori, lettere personali e il comando del D-Day da parte dell’ammiraglio Ramsay;
  • L’incoronazione della Regina Elisabetta II: un resoconto dell’Incoronazione nel 1953 con foto a colori.

Notizie su: