QR code per la pagina originale

Microsoft Surface: l’Italia dovrà aspettare

L'Italia non è compresa tra i paesi in cui Microsoft Surface esordirà a partire dal 26 ottobre: il nostro paese dovrà aspettare.

,

Microsoft ha annunciato in queste ore la disponibilità sul mercato USA dei primi Surface, i tablet con cover intercambiabile in grado di fungere da tastiera aggiuntiva. Le prenotazioni hanno preso il via e gli utenti possono già mettere virtualmente le mani sui tablet e sulle cover, così come su alcuni accessori ufficiali.

Video: Surface: tac!

Tra i paesi coinvolti dal lancio iniziale, però, non figura l’Italia: chi desidera un Surface nel nostro paese dovrà pertanto attendere i prossimi mesi, quando Microsoft estenderà presumibilmente la distribuzione in nuove aree a livello internazionale.

Microsoft ha focalizzato al momento la propria attenzione, oltre agli States, su Australia, Canada, Cina, Francia, Germania, Hong Kong e Regno Unito. In questi paesi le prenotazioni sono già disponibili: in Francia si parte da 489 euro per la versione base, mentre in Germania il prezzo base è pari a 479 euro (con scatti di 100 euro per le due versioni ulteriori disponibili). Pressoché confermato, insomma, il prezzo espresso in dollari, ma per il mercato italiano tutto ciò rimane al momento una chimera e chi intenderà mettere le mani su di un device Windows 8 dovrà per il momento affidarsi a Samsung, Sony, Asus o Acer o altri produttori in partnership con il gruppo di Redmond.

Confermate le caratteristiche di Surface: 32/64 GB di memoria, processore Tegra T30, display da 10,6 pollici e 9,3 millimetri di spessore. L’esordio è fissato al 26 ottobre, appuntamento che per ora però l’Italia sarà costretta a guardare da lontano. In attesa, però, che Microsoft estenda anche nel nostro paese i propri obiettivi fissati al momento in 3/5 milioni di unità smerciate entro la fine dell’anno.

Notizie su: