QR code per la pagina originale

Kindle Fire e Nexus 7: l’iPad mini non fa paura

Gli analisti credono che l'alto prezzo di iPad Mini non influenzerà le vendite di Nexus 7 e Kindle Fire; Phil Schiller di Apple difende però tale scelta.

,

Il nuovo iPad Mini riuscirà ad attirare un’ampia fetta di utenza, dunque a riscontrare un notevole successo sul mercato, ma non andrà comunque a minacciare le vendite di Kindle Fire e di Nexus 7 a causa dell’alto prezzo al quale sarà acquistabile. È quanto affermano diversi analisti dopo aver appreso quello che sarà il costo del tablet Apple sul mercato.

IPAD MINI vs KINDLE FIRE vs NEXUS 7

La nuova tavoletta digitale da 7.9 pollici, appena presentata da Cupertino, possiede la stragrande maggioranza delle feature e delle caratteristiche tecniche di iPad 2, in vendita a 499 dollari, ma è più economica di 170 dollari. Tuttavia, il prezzo di 329 euro per la versione base (dotata di connettività solo WiFi e memoria da 16 GB) è decisamente superiore a quello che gli analisti avevano stimato in precedenza: ci si aspettava un target price di circa 199 o 249 dollari, dunque nella medesima fascia di prezzo dei tablet Android concorrenti.

Per questo motivo, la richiesta di mercato di Kindle Fire e di Nexus 7 è improbabile che venga influenzata dall’arrivo di iPad Mini: data la differenza di prezzo, i consumatori dovrebbero effettuare la propria scelta senza l’influenza che oggi Apple ha sul mercato. Barclays stima vendite per iPad Mini pari a 5 milioni di unità nel solo primo trimestre dal lancio, mentre c’è chi, come Canaccord Genuity, prevede ben 9,25 milioni di unità piazzate entro dicembre. Apple ha venduto circa 17 milioni di nuovo iPad nel solo trimestre che si è concluso a giugno, ovvero nel primo periodo successivo al lancio.

Il prezzo di iPad Mini viene comunque considerato troppo alto da molti, sia consumatori che analisti. Phil Schiller, dirigente di Apple, è però intervenuto su Reuters per difendere la scelta della propria azienda di offrire un tablet a un costo maggiorato rispetto alle attese: «iPad è di gran lunga il prodotto di maggior successo nella sua categoria. Il prodotto più conveniente che abbiamo fatto fino ad ora è stato di 399 dollari e la gente ha scelto quello fra tutti i dispositivi. Ora è possibile avere un dispositivo che è ancora più conveniente a 329 dollari con questo nuovo formato, e credo che un sacco di clienti siano molto eccitati di questa possibilità».

Dunque, a parere di Phil Schiller, gli utenti saranno disposti a pagare qualcosa di più per avere un dispositivo più costoso ma anche qualitativamente superiore ai tablet concorrenti.

Fonte: Reuters • Via: Reuters • Notizie su: