QR code per la pagina originale

NAVTEQ True, lo Street View di Nokia

NAVTEQ True è la nuova tecnologia per le mappe annunciata dalla società di Nokia, molto simile alla piattaforma Google Street View.

,

Con l’acquisizione di NAVTEQ del 2007 Nokia ha manifestato tutto il suo interesse verso le tecnologie per la mappatura del territorio e la navigazione stradale assistita. Oggi la società di Chicago annuncia il debutto di NAVTEQ True, una piattaforma che raccoglie milioni di immagini scattate al livello della strada assemblandole in modo da permettere agli utenti di navigare virtualmente in una riproduzione 3D del mondo reale.

Impossibile non paragonare la novità a Street View, il servizio integrato in Google Maps che ormai da diversi anni consente di fare altrettanto. Il punto di forza su cui NAVTEQ True intende puntare è la qualità delle fotografie e l’elevatissima precisione dei dati relativi alla loro geolocalizzazione, raccolti attraverso un’apparecchiatura molto complessa installata sulle vetture utilizzate. Il tutto è spiegato in un post comparso in giornata sulle pagine del blog ufficiale, in cui sono illustrate le quattro tecnologie alla base del progetto.

  • 360° LIDAR: un sistema di laser rotanti che ogni secondo può immagazzinare fino a 1,3 milioni di punti per ricreare modelli 3D virtuali dell’ambiente circostante;
  • sensori di posizione: GPS e IMU (Inertial Measurement Unit) misurano la velocità delle automobili impiegate nella mappatura e il loro orientamento, per elaborare il tutto con una precisione elevatissima;
  • fotocamere panoramiche: si tratta di fotocamere che scattano immagini a 360 gradi in modo sincronizzato con il sistema LIDAR;
  • fotocamere multi-view in alta risoluzione: tutti gli scatti sono dettagliati, per garantire la migliore qualità possibile del servizio.

NAVTEQ dichiara che in una singola giornata vengono catturate fino a 12 milioni di immagini relative alla segnaletica, 2 milioni di scatti panoramici e un trilione di informazioni dal sistema LIDAR, con l’intento di dare vita a un database completo e dettagliato con riproduzioni fedeli delle strade di tutto il globo.

Questo consentirà di mettere a disposizione degli utenti servizi avanzati non solo per quanto riguarda la navigazione stradale, ma ad esempio anche nell’ambito della realtà aumentata. Sarà infatti sufficiente puntare la fotocamera del proprio smartphone in una direzione per ottenere informazioni sui punti d’interesse circostanti. Una prima dimostrazione delle potenzialità di NAVTEQ True è già disponibile per gli utenti dei dispositivi Nokia Lumia, attraverso l’applicazione City Lens.

Fonte: Nokia Conversations • Notizie su: