QR code per la pagina originale

Amazon, perdite per LivingSocial nel Q3 2012

Nel terzo trimestre del 2012, Amazon riporta perdite finanziarie importanti attribuibili soprattutto all'avviamento di LivingSocial.

,

Amazon ha appena condiviso i dati finanziari del terzo trimestre del 2012, che si è concluso con perdite superiori alle attese degli analisti. L’azienda di Jeff Bezos ha generato ricavi pari a 13,81 miliardi di dollari e un utile per azione che ha registrato un meno 0,60 dollari. Gli esperti di mercato stimavano un fatturato di 13,93 miliardi di dollari e una perdita per azione di soli 0,08 centesimi.

La trimestrale Amazon si è chiusa con un calo dei ricavi soprattutto a causa di LivingSocial, come spiegato dalla società stessa attraverso il comunicato diramato per l’occasione: «il terzo trimestre 2012 include una perdita di 169 milioni di dollari, o 0,37 dollari per azione diluita, legato alle perdite riportate da LivingSocial, principalmente attribuibili alla sua svalutazione di determinati beni, incluso l’avviamento». Ciò significa che il 62% delle perdite finanziarie del gruppo sono legate proprio a tale servizio, scommessa intrapresa per sfidare Groupon e cavalcare l’onda lunga dei coupon.

Amazon dovrà pertanto attuare una strategia per limitare l’influenza negativa che LivingSocial ha avuto nel proprio bilancio, ma a parte tale punto debole l’azienda è riuscita a generare buoni guadagni con le altre proprie attività: le stesse hanno infatti generato, nel Q3 2012, un flusso positivo di 943 milioni di dollari.

Per quanto riguarda le previsioni circa il fatturato Amazon nel prossimo trimestre, gli analisti credono che non si tratterà di un periodo particolarmente favorevole alle entrate: le vendite nette dovrebbero attestarsi tra i 20,25 miliardi e i 22,75 miliardi di dollari, ma dovrebbe esservi una perdita operativa compresa tra i 310 milioni d i 490 milioni di dollari.

In Borsa, nel trading after hours, il titolo Amazon ha registrato una forte flessione di oltre il 10%.

Fonte: Amazon • Via: The Next Web • Immagine: Alamy • Notizie su: