QR code per la pagina originale

Mirrorless: Olympus, Sony e Canon sono le più amate

Olympus E-PL3, Sony NEX 5N e Canon EOS-M sono le tre mirrorless più vendute in Giappone: ecco la classifica.

,

Quello delle fotocamere mirrorless è un segmento in considerevole crescita e i vari produttori attivi nel mercato globale stanno iniziando a puntare massicciamente su questo tipo di prodotti così da aumentare, potenzialmente, i propri profitti. Gli analisti di BCN hanno appena pubblicato un’analisi riguardante le vendite delle mirrorless, che si riferisce però solo al mercato giapponese. È comunque significativa poiché le tendenze del mercato nipponico spesso rappresentano un’anticipazione di ciò che succederà anche negli altri territori.

Per questo studio sono state prese in considerazione le vendite delle mirrorless da gennaio a fine settembre 2012: il primo posto va alla Olympus E-PL3, che con il 10,6% del mercato nipponico è la fotocamera compatta ad ottiche intercambiabili di maggior successo, risultato probabilmente ottenuto grazie alle buone prestazioni che assicura unite a un prezzo di vendita piuttosto bilanciato.

Il secondo posto va alla Sony NEX 5N, che possiede una quota di mercato pari al 10,3%, molto vicina alla Olympus dunque. Al terzo posto si trova invece l’ultima arrivata, ovvero la Canon EOS-M che possiede il 9,2% del mercato giapponese. Seguono nell’ordine la Olympus Pen Mini PM1 (9,1%), Panasonic Lumix GF5 (8,9%), Nikon 1 J1 (8,3%), Pentax Q (5,9%), Sony NEX-F3 (5,4%) Sony NEX-C3 (5,3%) e Olympus PEN Lite PL5 (3,5%).

Curioso notare come al momento le compatte a obiettivi intercambiabili di Olympus e di Sony rappresentino insieme oltre la metà del venduto totale: le mirrorless Olympus hanno infatti una quota pari al 28,6%, mentre per quanto riguarda quelle di Sony è pari al 23,5%. C’è da sottolineare però che all’inizio del 2012 le mirrorless avevano raggiunto il top delle loro performance, conquistando il 52,4% delle vendite di fotocamere in Giappone, mentre attualmente la percentuale si attesta intorno al 45%. Questo perché in quel territorio le reflex hanno riconquistato il terreno perso in precedenza.