QR code per la pagina originale

UK, le nuove scuse di Apple a Samsung

Apple ha pubblicato una nuova dichiarazione con la quale afferma che Samsung non ha copiato il design dell'iPad.

,

Apple ha pubblicato sul sito del Regno Unito una nuova dichiarazione con la quale afferma che Samsung non ha copiato il design dell’iPad. Le precedenti scuse non erano state formulate correttamente e il giudice Robin Jacob ne aveva chiesto la rimozione entro 24 ore e la sostituzione con una dichiarazione più accurata entro 48 ore che dovrà rimanere online per almeno un mese. Apple ovviamente non ha gradito la sentenza emessa in favore di Samsung, per cui ha pubblicato le scuse utilizzando un piccolo “trucco”.

Nella precedente dichiarazione Apple aveva incluso le parole pronunciate dal giudice della Corte d’Appello Colin Birss per motivare la decisione a favore di Samsung. Riassumendo in poche parole, i Galaxy Tab non hanno violato nessun brevetto in quanto i prodotti di Cupertino sono più “cool”. I tablet di Samsung quindi non hanno un design comparabile a quello dell’iPad perché sono qualitativamente più scadenti. Apple ha approfittato dell’occasione per rendere pubbliche le affermazioni del giudice e comunicare ai visitatori del sito la superiorità dei suoi prodotti su quelli del concorrente.

La dichiarazione conteneva anche un riferimento ad analoghe cause legali che avevano dato ragione ad Apple in Germania e negli Stati Uniti. L’azienda di Cupertino ha voluto evidenziare che la sentenza sfavorevole nel Regno Unito è solo un’eccezione e probabilmente frutto di un errore. Il giudice Birss ha ritenuto scorretto il comportamento di Apple, obbligandola alla pubblicazione di nuove scuse. Nella parte inferiore del sito UK è ora riportata la seguente frase:

On 25 October 2012, Apple Inc. published a statement on its UK website in relation to Samsung’s Galaxy tablet computers. That statement was inaccurate and did not comply with the order of the Court of Appeal of England and Wales. The correct statement is at Samsung/Apple UK judgement.

La nuova dichiarazione è formata da soli due paragrafi ed è la stessa pubblicata sui principali quotidiani britannici. The Next Web ha scoperto però che il messaggio di scuse sulla home page di Apple UK è visibile solo se il visitatore effettua lo scrolling della pagina. Indipendentemente dalla risoluzione dello schermo, il codice JavaScript inserito nella pagina impedisce la visualizzazione del messaggio. Apple in pratica ha interpretato “alla lettera” la decisione del giudice, ma non il suo intento.

Fonte: TechCrunch • Notizie su: