QR code per la pagina originale

Working Capital, arrivano i premi per il 2012

Telecom Italia ha annunciato i vincitori del concorso Working Capital 2012, i quali saranno premiati il prossimo 15 novembre.

,

Telecom Italia premia i talenti dello Stivale: il gruppo ha infatti annunciato che il prossimo 15 novembre saranno presentati a Roma i 20 vincitori dell’edizione 2012 del concorso Working Capital, aperto a tutti coloro che intendono trasformare le proprie idee in realtà. Venti progetti saranno quindi illustrati sia al pubblico che a gruppi di investitori, i quali potranno così incentivare quelli che riterranno maggiormente meritevoli per far sì che da bozze sulla carta ciascuno di essi possa trasformarsi in qualcosa di concreto.

Tutti rigorosamente all’insegna dell’utilizzo intelligente delle tecnologie a disposizione, tali progetti vanno dallo sviluppo di soluzioni software per dispositivi mobile all’automazione in ambito domestico, dal miglioramento dei social network al risparmio energetico, passando per la cura del diabete, la ricerca online, la comunicazione ed i trasporti. Tra un nuovo paradigma di blogging fortemente orientato alla mobilità ed alla multimedialità e nuovi sistemi per la gestione delle informazioni provenienti da Twitter, il Web assume in tale contesto un ruolo di primaria importanza, sia come canale per lo scambio di informazioni che come strumento da migliorare costantemente con nuove soluzioni.

Venti idee innovative avranno quindi l’opportunità di raccogliere fondi per far nascere nuove imprese, permettendo ad altrettanti imprenditori di avviare una propria carriera basata su un’intuizione, un’idea, un progetto. Il tutto, a valle di un’accurata selezione di oltre 800 grant proposti da altrettante persone desiderose di salire sul podio dei vincitori con la propria idea. Questi i nomi comunicati da Working Capital per il gran finale:

  • Event Detection
    Un’app iOs, Android e Windows phone per la rilevazione di eventi georeferenziati tramite l’analisi di dati sociali.
  • Wimotics
    Il nome sta per Wireless Sensor Networks and DoMotics, il progetto infatti vuole unire le caratteristiche ed applicazioni delle reti di sensori wireless a quelle di building automation e domotica.

  • Tveetmeter
    Tveetmeter è una piattaforma per l’analitica delle interazioni social che avvengono sul web riguardanti canali e programmi televisivi.
  • MoreAboutIt
    È un servizio web contenente una repository di indicatori eterogenei da cui si possono analizzare i dati ottenendo informazioni sul mercato.
    Prevede delle analytics con soluzione standard di datamining e la possibilità di creare infografiche da template.
  • RecLog
    Reclog è un nuovo paradigma di blog che permette di registrare in tempo reale brevi clip audio, allegare un’immagine e condividere il tutto con gli amici. È un “Social Voice”.
  • Okobici
    Okobici è il primo bikesharing basato su modalità crowdsourcing e P2P in termini di costruzione dell’infrastruttura, sua gestione, finanziamento e interazione tra la comunità di utenti.
  • BigUD
    Un algoritmo per la profilazione automatica degli utenti presenti sui più popolari social network. L’elaborazione dei dati sarà ottimizzata per variabili sia demografiche sia psicologiche/comportamentali con primaria attenzione all’audience italiana.
  • SoCool
    Un sistema di condizionamento ambientale a energia solare semplice, compatto e modulare.
  • Koorde
    Koorde è un progetto di crowd testing basato sul modello crowd sourcing di Kick Starter.
  • Wheelab
    Un dispositivo che geolocalizza e segnala in tempo reale i dissesti stradali su una cartina in maniera automatizzata, viene installato sui motocicli in modo da individuare ogni singola buca e renderla visibile su una mappa.
  • GreenHome Gateway
    Un Home Gateway a risparmio energetico: un dispositivo capace di scalare e ridurre i consumi energetici in base al numero di utenti collegati e al carico di traffico in ingresso e in uscita da gestire.
  • DiRAMa
    Uno strumento per la raccolta di informazioni negli ambienti marini e sottomarini al fine di creare mappe virtuali ed aumentate con informazioni provenienti da sensori per la geolocalizzazione e la raccolta di dati.
  • Diabetic Feet
    Il 30% persone affette da diabete sviluppano una neuropatia diabetica periferica e ridotta sensibilità al dolore agli arti inferiori incorrendo così nel rischio di ulcerazione del piede. Il progetto ha come obiettivo il monitoraggio continuo del piede diabetico per la prevenzione e la riduzione dei fattori di rischio.
  • Captiks
    Un sistema innovativo ed indossabile costituito da moduli inerziali universali, che si occupino di raccogliere dati sui movimenti di chi lo indossa. Un’applicazione software associata si occuperà dell’analisi e della classificazione dei movimenti dell’utilizzatore.
  • MYSU – Make Your Startup
    MYSU propone alle start-up e successivamente alle PMI strumenti web intuitivi e coinvolgenti per ottimizzare tempi, risorse, networking, crowd-funding e monitoring delle metriche fondamentali del proprio Business.
  • Startup Network (STN)
    L’obiettivo è diminuire i transaction cost in aziende consolidate ed in nuove startup da sviluppare. Questo obiettivo verrà raggiunto attraverso lo sviluppo di una metodologia di analisi degli ecosistemi in cui i progetti imprenditoriali decidono di insediarsi, allo scopo di abilitare servizi di consulenza e di match-making tra impresa.
  • Youmove.me
    Youmove.me sta sviluppando un algoritmo multimodale che trovi il migliore percorso tra una qualsiasi coppia di punti A e B, combinando mezzi di trasporto tradizionali (autobus, treni, aerei…) e non tradizionali (carpooling, carsharing, bikesharing…).
  • Tweetbook
    Tweetbook è un’applicazione web che permette di collezionare le discussioni e le storie che prendono vita su Twitter ed organizzarle dentro un supporto che ne permetta la lettura su tablet, e-reader e smartphone nonché la condivisione a distanza di tempo.
  • KnowYouAll
    KnowYouAll è un servizio cloud-based che analizza sintatticamente e semanticamente i contenuti testuali da diverse sorgenti dati (e-mail, rubriche del telefono, strumenti di note-taking, agende personali, etc..) permettendo una ricerca immediata delle informazioni, passando per parole,nomi, e date correlate tra loro.
  • FLYAQ
    Una piattaforma open-source per permettere di fare Mission Planning di Quadrotori Autonomi. La piattaforma permette a UAV di questo tipo, impegnati principalmente in operazioni di search-and-rescue, di venire agevolmente e rapidamente programmati per supportare il personale umano tramite un’interfaccia grafica di programmazione basata su di un linguaggio appositamente sviluppato.

Working Capital di Telecom Italia si conferma quindi ancora una volta una delle principali realtà nel settore delle startup italiane, permettendo a giovani e non di realizzare il sogno di una vita, potendo concretizzare un progetto grazie ai fondi messi a disposizione dagli investitori coinvolti nell’iniziativa. Alla presentazione del 15 novembre saranno presenti inoltre personalità di spicco della scena tecnologica italiana e del settore delle startup quali il viceministro Michel Martone, gli onorevoli Paolo Gentiloni e Antonio Palmieri, Riccardo Luna e Gianluca Dettori.

Fonte: Telecom Italia • Notizie su: