QR code per la pagina originale

Google celebra la giornata mondiale dell’infanzia

Si celebra oggi in tutto il pianeta la giornata mondiale dell'infanzia: tante iniziative anche in Italia, tra le quali si ricorda la campagna "Io come Tu" promossa dall'Unicef.

,

Si celebra oggi la 24esima giornata mondiale dell’infanzia (abbreviazione di “giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”), istituita il 20 novembre 1989 a New York dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite con l’approvazione della Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia. Per l’occasione Google ha realizzato un nuovo doodle, visibile per tutta la giornata sulla pagina principale del motore di ricerca.

Tante le iniziative previste anche nel nostro paese, come la campagna di sensibilizzazione dell’opinione pubblica che verrà presentata dal garante per l’infanzia e l’adolescenza Vincenzo Spadafora, con un evento in programma presso il Museo d’Arte Sperimentale di Roma. Ecco le sue parole.

Crescere insieme ai bambini e agli adolescenti fa diventare grande l’Italia, è il messaggio che abbiamo voluto per la nostra prima campagna. È importante infatti che tutti comprendano come, anche in tempi di crisi economica, gli investimenti nelle politiche e gli interventi per bambini e adolescenti siano indispensabili per cambiare le sorti del nostro paese, per rendere l’Italia nuovamente competitiva nei prossimi anni.

In alcune scuole italiane si dedicherà inoltre uno spazio al dibattito e alla riflessione sui temi riguardanti l’infanzia. Unicef ha invece lanciato l’iniziativa “Io come Tu, mai nemici per la pelle”, contro la discriminazione tra i bambini. “Prendi in giro il razzismo”, questo lo slogan della campagna, che ha come obiettivo quello di instaurare un dialogo costruttivo sui diritti di cittadinanza. Secondo l’Organizzazione Mondiale delle Migrazioni (OIM) attualmente circa 214 milioni di persone nel mondo vivono al di fuori del proprio paese d’origine e l’Italia non fa eccezione. Per questo motivo è necessario sensibilizzare l’opinione pubblica ed educare i più piccoli al fine di costruire una società capace di far propri i concetti di integrazione e uguaglianza.

Notizie su: