QR code per la pagina originale

Siri e Mappe integrati in OS X 10.9

Siri e le Mappe di iOS 6 sbarcheranno sul mondo desktop: è il progetto di Apple per OS X 10.9, successore di OS X Mountain Lion.

,

Siri potrebbe presto fare la sua entrata trionfale nel mondo dei desktop: secondo alcune indiscrezioni preliminari, infatti, pare che il prossimo sistema operativo per Mac disporrà dell’assistente vocale già in voga su iOS. Ma Siri non sarà sola in questa avventura: ad accompagnare il servizio anche le controverse Mappe introdotte con iOS 6.

L’elaborazione del successore di OS X Mountain Lion è ancora in stato embrionale. Nulla è ancora dato sapere su feature e potenzialità: l’unica informazione trapelata è in un log apparso per sbaglio in Rete la scorsa settimana. Pare, tuttavia, che Apple stia pensando in grande per rendere il mondo dekstop sempre più integrato con quello mobile, strada già iniziata con l’attuale leone delle montagne.

E non è dato nemmeno sapere come Siri e le Mappe esattamente funzioneranno in OS X, perché i dati in possesso degli sviluppatori sembrano essere molto parchi. Siri sarebbe stata rinvenuta in una porzione di codice del sistema operativo, mentre la possibile integrazione con le mappe è stata resa evidente dalla presenza del framework MapKit. Di applicazioni finali e funzionanti, tuttavia, non vi è alcuna traccia.

Una parte di Siri, però, ha già fatto il suo ingresso in OS X Mountain Lion: si tratta della funzione Dettatura, dapprima disponibile solo in inglese e ora anche in italiano, praticamente in concomitanza del lancio di Siri tricolore alla fine della scorsa estate. Il sistema funziona discretamente bene, a patto di armarsi di un po’ di pazienza. Con tutta probabilità, nel futuro felino di Cupertino l’assistente andrà a coprire tutte quelle funzioni già disponibili su iOS, dalla ricerca in Rete alla gestione degli appuntamenti e via dicendo.

Più complesso è, invece, il destino delle Mappe. Sicuramente un sistema di cartografia integrato a livello di SO risulterà utile a tutti gli utenti, ma Apple rischia di giocare nuovamente con il fuoco. Se i problemi riscontrati su iOS 6 – alcuni dei quali già risolti – non troveranno un modo per essere eliminati del tutto, è molto probabile che si dovrà assistere a una seconda tornata di lamentele da parte degli agguerritissimi clienti targati Mela.

OS X 10.9 non ha ancora, infine, una data di lancio stabilita. Seguendo il calendario tipico di Apple, il primo annuncio potrebbe essere rilasciato attorno a gennaio e la distribuzione al pubblico potrebbe avvenire la prossima estate.

Fonte: 9to5Mac • Via: The Verge • Notizie su: