QR code per la pagina originale

Samsung punta il dito contro l’iPad Mini

Samsung chiede l'inclusione di iPad mini nella documentazione che accusa Apple di violazione dei propri brevetti, il processo prenderà il via nel 2014.

,

Nuovo capitolo nella longeva battaglia legale che vede opposti Samsung e Apple, impegnati dall’aprile 2011 in una serie di cause e processi per stabilire la paternità e la presunta violazione delle reciproche proprietà intellettuali. Il gruppo di Cupertino ha ottenuto un’importante vittoria nei confronti del rivale a fine agosto, quando il giudice ha imposto all’azienda sudcoreana di risarcire la mela morsicata con una sanzione pari a un miliardo di dollari, ma uscire a testa alta da una battaglia non significa aggiudicarsi la guerra. Samsung è tornata alla carica di recente puntando il dito contro gli ultimi modelli di iPad, iPod touch e, come si apprende oggi, anche iPad mini.

Con una formale richiesta inoltrata ieri al giudice Paul S. Grewal, la società chiede infatti di includere anche il tablet da 7,9 pollici nel procedimento legale che vedrà Apple sedere sul banco degli imputati, esattamente come accaduto la scorsa settimana con lo smartphone iPhone 5. L’oggetto della contesa è lo sfruttamento non autorizzato di una tecnologia per le comunicazioni wireless, che secondo Samsung fa parte del proprio portfolio brevetti. Per quanto riguarda invece i lettori multimediali portatili di Cupertino, l’accusa riguarda la proprietà intellettuale Patent No. 7.672.470, in cui parla di altoparlanti integrati nei dispositivi e uscite jack per l’invio del segnale audio agli auricolari.

Un alterco ancora ben distante da possibile risoluzioni, se si considera che il processo prenderà il via solamente nel marzo 2014. Con tutta probabilità, prima di allora le due aziende coinvolte avranno lanciato sul mercato nuovi prodotti e accusato il concorrente di altre presunte violazioni. Va infine segnalato che anche Samsung ha ottenuto nei giorni scorsi una piccola vittoria, con l’autorizzazione concessa dal giudice di poter consultare tutti i dettagli dell’accordo stretto da Apple e HTC, firmato dalle due società al fine di evitare contese per i prossimi dieci anni.

Fonte: FOSS Patents • Via: The Verge • Notizie su: