QR code per la pagina originale

Windows 8, lo Store ha oltre 20 mila applicazioni

Windows Store ha raggiunto quota 20 mila applicazioni scaricabili, l'87% delle quali sono gratuite: è un importante traguardo per Microsoft.

,

Windows Store, il negozio virtuale di applicazioni sviluppate per Windows 8, ha appena raggiunto un importante traguardo superando quota 20.000 app, di cui ben 17.958 (l’87%) sono scaricabili in via del tutto gratuita. I dati sono stati condivisi da Win App Update attraverso un post pubblicato su Twitter.

Il conteggio delle app per Windows 8 è stato effettuato a livello globale e non tutti i software sono disponibili in tutte le regioni e in tutte le lingue, dunque ogni singolo mercato potrebbe contenere un numero minore di app. Ad esempio, delle quasi 18.000 applicazioni gratuite presenti sullo Store, quasi 13.000 sono disponibili negli Stati Uniti, quasi 14.000 in Canada e circa 11.000 nel Regno Unito; non è disponibile al momento alcun dato relativo al territorio italiano.

Trattasi di un’importante cifra, che perviene a pochissime settimane dal lancio del nuovo sistema operativo di Redmond. L’ultima volta che era stata condiviso qualche dato utile a comprendere la disponibilità di app su Windows Store è stato diramato il 5 novembre, quando si era a quota 12.895 app: ciò significa che negli ultimi diciassette giorni, la disponibilità è aumentata di quasi 8.000 software, ovvero in media sono state aggiunte 453 applicazioni al giorno.

Continuando così, Windows Store dovrebbe riuscire a superare facilmente le 30.000 app entro la fine dell’anno e, secondo le stime effettuate dagli analisti, non è da escludere che il numero delle stesse possa arrivare a 40.000 sempre entro dicembre. Pare che Microsoft abbia lavorato e stia lavorando bene su Windows Store, insomma, e in futuro la situazione sembra destinata a migliorare ulteriormente. Il meccanismi virtuosi tra distribuzione del sistema operativo e ricchezza dell’app store del gruppo sono cosa nota: innescare la scintilla è però ben più difficile di quanto la teoria non possa suggerire.

Fonte: The Next Web • Via: WinBeta • Immagine: Microsoft • Notizie su: