QR code per la pagina originale

SolarEagle, il Boeing ad energia solare

SolarEagle è un progetto che ha l'obiettivo di realizzare un veicolo aereo interamente alimentato dal sole. Nel 2014 sono attesi i primi frutti.

,

Il futuro dei trasporti aerei potrebbe essere l’energia solare. A dimostrarlo è il progetto SolarEagle, vincitore del bando indetto dalla DARPA per la realizzazione di soluzioni innovative nel settore del volo. Grazie al duro lavoro svolto dagli ingegneri della compagnia Boeing, infatti, è stato possibile verificare l’effettiva capacità da parte di SolarEagle di volare per lunghi periodi utilizzando l’energia solare come unica fonte di sostentamento, rendendo superflua ogni altra alimentazione e consentendo la realizzazione di veicoli altamente efficienti.

Benché ancora sotto forma di prototipo, SolarEagle promette di garantire fino a cinque anni di volo senza mai fermarsi, convertendo l’energia solare a disposizione in energia elettrica con la quale alimentare una serie di motori dall’elevatissimo rendimento e dai bassi consumi. Sfruttando appositi sistemi di controllo e comunicazione, poi, l’aircraft in questione può volare in maniera quasi autonoma per tutta la durata dell’autonomia energetica che può mettere a disposizione grazie ad alcuni pannelli solari preposti all’accumulo di energia.

Il progetto SolarEagle, insomma, non ha l’obiettivo di fornire soluzioni concrete nel campo dei trasporti aerei, ma lascia ben sperare per quanto concerne il futuro, andando a dimostrare l’effettiva possibilità di animare aerei utilizzando l’energia solare. L’iniziativa potrà quindi esser sviluppata nel corso dei prossimi anni, anche grazie agli 89 milioni di dollari messi a disposizione dalla DARPA con il progetto Vulture II: secondo alcune stime, i primi frutti del lavoro dovrebbero essere visibili nel corso del 2014, quando i primi prototipi potranno lasciare i laboratori per solcare i cieli di tutto il mondo. Se la validità del progetto dovesse essere dimostrata, per l’intera industria si configurerebbe un cambio radicale: i consumi energetici sarebbero tagliati e le lunghe tratte potrebbero così subire un feroce abbassamento nei costi.

SolarEagle è inoltre in grado di viaggiare ad un’altitudine di circa 18.000 metri, potendo di fatto essere utilizzato sia per scopi perlustrativi che per svariate altre applicazioni bisognose di soluzioni innovative, altamente efficienti e funzionali, oltre che rispettose dell’ambiente. Una volta terminati i test potrebbero quindi iniziare a proliferare copie di tale aircraft a livello internazionale, aprendo di fatto l’era dei veicoli aerei alimentati dal Sole.

Fonte: Gizmag • Notizie su: ,