QR code per la pagina originale

Google Knowledge Graph anche in Italia

Google annuncia il debutto odierno della tecnologia Knowledge Graph sulla versione italiana del motore di ricerca.

,

A partire da oggi anche la versione italiana di Google può beneficiare della tecnologia Knowledge Graph, lanciata nel maggio scorso oltreoceano e ora finalmente pronta ad approdare nel Bel Paese. Per chi non ne fosse a conoscenza, si tratta di un approccio inedito all’elaborazione delle query inviate dai navigatori che, anziché fornire esclusivamente risultati inerenti alle parole inserite, fa ricorso alle relazioni che intercorrono tra gli oggetti delle ricerche per mostrare informazioni complete e correlate tra di loro.

L’esempio riportato sul blog ufficiale di bigG spiega bene questa dinamica: dando in pasto il termine “Parma” a Google, il motore di ricerca non è ovviamente in grado di sapere a priori se l’utente ha bisogno di dati e link sulla città, sull’omonima squadra di calcio, sull’università oppure sulla mappa del capoluogo. Per questo motivo, con l’obiettivo di rendere l’ottenimento delle informazioni desiderate più veloce e intuitivo, Google Knowledge Graph non si limita a mostrare una serie di indirizzi verso siti esterni, ma visualizza direttamente informazioni come il numero di abitanti, il risultato dell’ultima partita del Parma F.C., la cartina e altro.

Google Knowledge Graph, esempio di ricerca su "Parma"

Google Knowledge Graph, esempio di ricerca su “Parma”

Ancora, una query con le parole “Caterina de’ Medici” non fornisce solo l’accesso alla pagina Wikipedia della nobile di origini fiorentine, ma mostra direttamente una galleria fotografica, un breve estratto della biografia, le date di nascita e morte, i legami di parentela con altri personaggi celebri e le ricerche correlate effettuate da altri navigatori.

Un differente approccio alle ricerche online, dunque. L’obiettivo di Google è quello di abbandonare i panni di intermediario per vestire quelli di fornitore diretto delle informazioni desiderate. La tecnologia introdotta da Knowkledge Graph interessa ad oggi oltre 570 milioni di oggetti messi in relazione tra loro, ma si tratta di un numero destinato a crescere in modo esponenziale, con ovvi vantaggi per l’utenza.

Fonte: Google Blog Italia • Notizie su: