QR code per la pagina originale

Microsoft #DroidRage, storie horror su Android

Microsoft ha avviato una campagna di marketing per conoscere i problemi di sicurezza che gli utenti Android hanno incontrato con i loro smartphone.

,

Lo scorso anno Microsoft ha lanciato la campagna di marketing #DroidRage su Twitter per pubblicizzare Windows Phone, chiedendo agli utenti Android di raccontare le loro esperienze negative con il sistema operativo Google. Ora, giusto in tempo per gli acquisti natalizi, l’azienda ha chiesto nuovamente di pubblicare le storie horror riguardanti i malware che spesso colpiscono Android. Chi scriverà la storia migliore/peggiore riceverà un regalo, probabilmente uno smartphone basato su Windows Phone 8.

Nel 2011, Microsoft ha utilizzato l’account di Ben Rudolph (@BenThePCGuy) per la campagna #DroidRage. Questa volta invece è stato usato l’account ufficiale Windows Phone che possiede un numero maggiore di follower e dunque dovrebbe coinvolgere più utenti. Come l’anno scorso, Microsoft vuole mettere in guardia gli utenti sulla diffusione dei malware nelle applicazioni Android, consigliando di scegliere uno smartphone Windows Phone, in quanto non ci sono pericoli con il suo sistema operativo.

L’affermazione di Microsoft è corretta, anche se un primo malware che sfrutta una vulnerabilità di Windows Phone 8 è stato già scritto. In realtà bisognerebbe considerare la diffusione del sistema operativo. Android è uno dei bersagli preferiti dagli hacker in quanto è la piattaforma mobile più popolare. Anche Windows è utilizzato dalla maggioranza degli utenti PC e dunque è diventato il target principale dei malware. Windows Phone ha un market share negli Stati Uniti inferiore al 4%, mentre il numero di attivazioni al giorno per Android supera il milione.

Non esiste un software perfetto. Prima o poi verrà scoperta una vulnerabilità che permette l’ingresso dei malware. Gli hacker non hanno ancora attaccato Windows Phone perché è ancora poco diffuso. Quando ciò accadrà, vorrà dire che la piattaforma mobile di Microsoft è diventata una delle più popolari sul mercato.

Fonte: The Next Web • Notizie su: