QR code per la pagina originale

LibreItalia, la community italiana di LibreOffice

LibreItalia è il nuovo punto di riferimento della community italiana di LibreOffice: un post ne inaugura le attività.

,

Lo sconcerto derivato dallo spinoff da OpenOffice non è forse ancora del tutto metabolizzato, ma la community di LibreOffice ha già fatto passi da gigante. Ora, per consentire una maggior strutturazione del progetto anche in Italia, nasce LibreItalia, riferimento con il quale si darà voce agli utenti ed agli sviluppatori per calamitare ulteriori energie attorno all’idea di una suite di produttività aperta.

La presentazione è di Italo Vignoli e parte da lontano: da quando si è capito che OpenOffice era avviato in un vicolo cieco e che occorreva una reazione coraggiosa e forte per sprigionare nuovamente tutta la forza della community: «Quando abbiamo concepito The Document Foundation volevamo una comunità finalmente indipendente dall’egemonia di una sola azienda, perché era un desiderio condiviso dalla comunità internazionale (e dalle maggior parte delle comunità nazionali). The Document Foundation è stata una scommessa, di cui sono orgoglioso. Un piccolo gruppo di “matti” – in totale, una ventina di persone – che ha fatto quello che solo in pochi avrebbero avuto il coraggio di fare: raccogliere un’eredità molto pesante come quella di OpenOffice.org e trasformarla in un progetto veramente indipendente, capace di attrarre aziende e individui sulla base di uno spirito di trasparenza, condivisione, democrazia e meritocrazia che riflette i principi più autentici del software libero».

«Un sincero benvenuto a tutti», chiosa Vignoli. Perché questo post è solo l’inizio dei passi che LibreOffice vuol compiere nel proprio cammino in Italia. Partendo da qui: partendo da LibreItalia.it.

Fonte: LibreItalia • Notizie su: ,