QR code per la pagina originale

I migliori eventi europei per le startup nel 2013

TechCrunch ha pubblicato un'agenda 2013 sugli startup festival imperdibili. Due gli eventi italiani.

,

Un’agenda di durata annuale. TechCrunch da tempo sta lavorando per superare il mosaico degli eventi, festival e premi per le startup in giro per il mondo: a quale una giovane società dovrebbe partecipare senza indugio? Dove un giornalista specializzato proprio non dovrebbe mancare? A queste domande ha cercato di dare risposta in diverse occasioni, fino al post pubblicato poche ore fa. Una vera guida agli eventi startup 2013 in Europa. Decine di link e date di grande aiuto: per l’Italia viene considerata la TechCrunch Italy in settembre e il VentureCamp di Milano.

Un’operazione di scrematura abbastanza pesante, che ha seguito il criterio dei soli eventi internazionali, in lingua inglese, e a cadenza annuale. Il risultato è una lista comunque corposa di “must to be”, alla quale ha partecipato tra l’altro un italiano, il blogger Andrea Lorini. Nell’elenco, si nota lo sforzo di sincronizzare gli eventi – in Europa è una tendenza meno avanzata rispetto ad altri paesi e continenti – e di selezionare il meglio secondo diversi punti di vista, soprattutto il tecnologico e il mass-mediatico.

Ovviamente il primo evento è il CES di Las Vegas, ma già tra gennaio e febbraio si notano città che avranno un ruolo importante per le startup mondiali: Berlino (comincia con il famoso HyBerlin e l’ancora più importante European Tech Startup Awards) e Londra, che a marzo dà appuntamento con il London Web Summit. Queste due metropoli si contendono il numero maggiore di eventi europei imperdibili per il settore. La capitale tedesca ne conta sette, quella del Regno Unito ben 14.

Nella guida, mese per mese, c’è davvero tutto il necessario per una startup ambiziosa, che voglia sapere dove e quando partecipare, oppure dividersi con i soci dell’azienda il tempo a disposizione per non perdere occasioni.

Per le startup è più facile presentarsi agli investitori o ai media se gli eventi non si scontrano. Ma saperlo prima permette, ad esempio se l’evento di avvio è a Berlino e ti scontri con un evento a Monaco di Baviera, di negoziare, così che la gente possa prendere parte ad entrambi gli eventi, solo saltando su un treno.

Una guida, quindi, utile anche a chi informa e a chi organizza questi eventi: molti fra questi, infatti, non hanno ancora date precise, e poter riscontrare questi eventi uno accanto all’altro potrebbe suggerire uno spostamento logistico o un cambiamento di data per assicurarsi la massima visibilità possibile.

Fonte: Techcrunch • Notizie su: