QR code per la pagina originale

Smartphone in crescita in Europa, bene l’Italia

Cresce significativamente la percentuale di europei in possesso di uno smartphone, che giunge al 55%; Nokia e Android sono i leader del mercato.

,

È ancora in aumento la percentuale degli europei in possesso di uno smartphone, che nei cinque principali mercati del Vecchio Continente è giunta al 55%. È sempre Nokia a guidare le vendite dei telefoni cellulari, seguita da Samsung, mentre Android è il sistema operativo più utilizzato e quello che ha registrato, in quest’ultimo trimestre, la crescita più significativa.

È comScore a diffondere il nuovo report relativo alla situazione europea del mercato mobile. I dati sono stati rilevati da MobiLens e riportano i principali trend di tale settore di mercato nei cinque principali Paesi europei, ovvero Francia, Germania, Italia, Spagna e Regno Unito nel trimestre che va da agosto a ottobre 2013. I possessori di smartphone in Europa sono aumentati del 35% solo nel corso dell’ultimo anno, passando da 97,7 milioni di utenti a ottobre 2011 a 131,5 milioni a ottobre 2012.

È la Spagna quel paese dove si registra la penetrazione di smartphone più elevata d’Europa, pari al 63,2% degli utenti di telefonia mobile, nonché quel luogo dove si è registrata la maggiore crescita su base annua, con un aumento di 14,8 punti percentuali. Seguono Regno Unito (62,3%), Francia (51,4%), Italia (51.2%) e Germania (48.4%).

In Europa rimane Nokia il leader della classifica dei produttori italiani di smartphone, con 8,7 milioni di utenti e il 35,5% della quota di mercato; il gruppo di Stephen Elop deve però porre forte attenzione a Samsung, colosso coreano che nell’ultimo anno ha registrato una crescita eccezionale laddove Nokia ha perso il 17% del pubblico. Samsung ha infatti più che raddoppiato il proprio market share passando dal 13% di ottobre 2011 al 28,3% di ottobre 2012. Al terzo posto dei produttori OEM in Europa si trova Apple, che ha una percentuale del 17,3% e che ha registrato un incremento del 2,3%; chiudono RIM con il 5,0% del mercato e una flessione del 2,3% rispetto a un anno fa, e HTC, con il 3,7% e una flessione dell’1,2%.

Per quanto riguarda invece i sistemi operativi mobile, è Android ad aver visto la crescita più significativa tra tutti: con un aumento di 18,7 punti, è diventato il sistema operativo più utilizzato in Italia (34,3%), mentre iOS di Apple ha perso il 20,3% di share e si è piazzato secondo con il 33,9% del mercato tricolore. RIM è terza con il 17,3% degli italiani che utilizzano BlackBerry OS, e chiudono Symbian di Nokia con il 7,2% (in calo dello 0,8%) e Windows Phone di Microsoft, con il 5.0% (e una flessione dello 0,5%).

Fonte: comScore • Immagine: Fdecomite • Notizie su: