QR code per la pagina originale

Galaxy S3: oggi Android 4.1.2 JB e Premium Suite

Samsung Galaxy S3 riceve oggi l'aggiornamento ufficiale al sistema operativo Android 4.1.2 Jelly Bean, accompagnato dalla Premium Suite.

,

Samsung Galaxy S3 si aggiorna ancora, con il rilascio dell’update ufficiale al sistema operativo Android 4.1.2 Jelly Bean accompagnato dalla Premium Suite. Come ricorderanno i più attenti, il pacchetto era stato avvistato all’inizio del mese in Polonia, ma oggi è disponibile anche nel resto del vecchio continente, giusto in tempo per il Natale.

Sono due i modi possibili per scaricare e installare le nuove funzionalità dedicate allo smartphone di punta del produttore sudcoreano. Il primo è sfruttare la modalità OTA (over-the-air), ovvero il rilascio dell’aggiornamento via wireless: per farlo è sufficiente connettere il dispositivo a Internet e attendere di veder comparire la notifica della disponibilità sul display, o in alternativa aprire il menu “Impostazioni”, selezionare la voce “Info sul telefono” e infine “Aggiornamenti sistema”. L’altra strada è rappresentata dall’impiego del software Kies, connettendo il telefono al computer.

Oltre ai miglioramenti introdotti da Google nella release 4.1.2 Jelly Bean della piattaforma, come detto in apertura l’update è affiancato dalla tanto attesa Premium Suite, contenente 14 funzionalità inedite dedicate a fotocamera, personalizzazione dell’interfaccia, riproduzione dei contenuti multimediali, widget e molto altro ancora. Eccole: Page Buddy, menu contestuali, tag contestuali, Multi View (per affiancare due finestre sullo schermo, come già visto sul phablet Galaxy Note 2), condivisione automatica via NFC, Reader Mode, Facebook Lock Ticker, Paper Artist, Fotocamera (Low Light Shot e Best Face), Easy Mode, Sound Balance, Setup Wizard e Camera Easy Snap.

Di seguito, due filmati che mostrano nel dettaglio tutte le novità e i vantaggi introdotti per gli utenti che hanno scelto un Samsung Galaxy S3, lo smartphone che più di ogni altro ha saputo contribuire nel 2012 al successo della piattaforma di Mountain View in ambito mobile.