QR code per la pagina originale

Windows 8, Consumer Reports consiglia di aspettare

Il magazine statunitense suggerisce di rimanere con Windows 7, se non si vuole acquistare un PC touchscreen o si preferisce il vecchio menu Start.

,

«Se siete abituati alla vecchia interfaccia e non avete intenzione di comprare un nuovo computer con display touch, allora scegliete Windows 7». Questo è in sostanza il consiglio di Consumer Reports, autorevole magazine statunitense pubblicato dalla Consumers Union fin dal 1936. Gli utenti che non si trovano a proprio agio con le novità di Windows 8 dovrebbero quindi aspettare prima di passare al nuovo sistema operativo. Tra l’altro, molti prodotti basati su Windows 7 sono più ottimizzati e costano sempre meno.

Attualmente in molti negozi e centri commerciali è possibile trovare un’ampia scelta di PC e notebook con Windows 7. Dopo tre anni dal lancio, il vecchio sistema operativo rimane ancora il migliore per funzionalità e compatibilità, quindi se gli utenti sono soddisfatti non c’è nessuna ragione per passare a Windows 8.

Per sfruttare al meglio l’interfaccia Modern UI occorre acquistare un computer touchscreen. Windows 8 può essere utilizzato ancora con mouse e tastiera, ma secondo Consumer Reports non è molto comodo. Inoltre, l’assenza del pulsante e del menu Start per avviare i programmi e spegnere il PC potrebbe essere un ostacolo difficile da superare per alcuni utenti. Chi preferisce dunque la “vecchia scuola” dovrebbe optare per Windows 7. Secondo i test effettuati, molti vecchi modelli hanno prestazioni superiori, in quanto i driver per Windows 8 non sono ancora ottimizzati. Un’altra ragione per rimanere con il fedele Windows 7 ed eventualmente approfittare in seguito dell’offerta Microsoft che permette di effettuare l’upgrade con 14,99 euro entro il 28 febbraio 2013 (ora occorre inserire anche il seriale di Windows 7, oltre alla data di acquisto).

Consumer Reports suggerisce agli utenti, che non amano le novità o che non vogliono cambiare il proprio modo di lavorare, di acquistare un PC o un notebook basato Windows 7. Chi invece vuole usare il computer come un tablet e vuole “giocare” con le live tile, allora apprezzerà sicuramente Windows 8.

Microsoft ovviamente farà di tutto per convincere i consumatori a scegliere il nuovo sistema operativo. Secondo l’azienda di Redmond bastano solo due settimane di apprendimento, dopo le quali non si vorrà più tornare indietro. Con questo divertente video, Microsoft vuole lanciare un messaggio chiaro: Windows 8 è così semplice che anche un bambino è in grado di usarlo.

Galleria di immagini: Windows 8, immagini

Fonte: Consumer Reports • Notizie su: