QR code per la pagina originale

Windows 8, backup con Cronologia file

Cronologia file è una semplice funzionalità di backup integrata in Windows 8 che permette di salvare e ripristinare differenti versioni di file e cartelle.

,

Cronologia file (File History in inglese) è una nuova funzionalità integrata in Windows 8 che permette di effettuare una copia di sicurezza dei file personali. Non si tratta di un avanzato software di backup, come i noti Norton Ghost o Acronis True Image, ma di un tool a costo zero che offre semplici opzioni per conservare e ripristinare copie multiple dei file presenti nelle raccolte, nei contatti, nei preferiti, in Microsoft SkyDrive e sul desktop. Il backup viene attivato automaticamente ogni ora e salva le modifiche apportate ai file rispetto alla copia precedente.

Per utilizzare Cronologia file occorre innanzitutto collegare al computer un’unità di archiviazione esterna, una pen drive o un hard disk, oppure indicare un percorso di rete. File History supporta UAS 3.0 e USB 3.0, oltre a BitLocker e agli Spazi di archiviazione (Storage Spaces). Dopo aver collegato l’unità è sufficiente cliccare sul pulsante Attiva. Tutti i file e le cartelle presenti sul desktop e nelle raccolte, così come i contatti e i preferiti vengono copiati automaticamente. Cronologia file verifica ogni ora se i file sono cambiati ed effettua un nuovo backup.

Per gli utenti che vogliono personalizzare i propri backup, sono disponibili alcune impostazioni avanzate. È possibile scegliere la frequenza di salvataggio (ogni 10, 15, 20, 30 minuti, ogni ora, ogni 3, 6 e 12 ore, e ogni giorno), la dimensione della cache offline (lo spazio usato sul disco locale quando il dispositivo di backup non è collegato) e per quanto tempo si desidera mantenere le versioni salvate (da 1 mese a 2 anni oppure per sempre). L’ultima opzione viene attivata solo se l’unità di backup è piena. In questo caso, Cronologia file cancella la copia più vecchia (l’utente può effettuare la stessa operazione cliccando sulla voce Pulisci versioni).

L’opzione Escludi cartelle permette invece di selezionare in dettaglio i file che si desidera includere nel backup. Per ridurre lo spazio occupato si potrebbe escludere, ad esempio, la raccolta Video, dato che questo genere di contenuto viene modificato molto raramente. Per ripristinare i file si clicca sulla voce Ripristina file personali, si seleziona il dispositivo di backup, il file o la cartella e infine la versione del file. La stessa procedura viene avviata cliccando sul pulsante Cronologia presente nella ribbon di Windows Explorer (Esplora file in italiano).

Fonte: Windows Blog • Notizie su: