QR code per la pagina originale

Internet Explorer 10, market share sotto l’1%

Secondo Net Applications, Internet Explorer rimane il browser più utilizzato, ma la versione 10 occupa ancora una posizione marginale.

,

Internet Explorer 10 è disponibile da circa due mesi insieme a Windows 8, ma la sua diffusione non ha finora inciso molto sul market share del browser di Redmond. Secondo i dati relativi al mese di dicembre, pubblicati da Net Applications e basati su 160 milioni di visitatori unici, Internet Explorer 10 possiede attualmente una quota di mercato dello 0,96%. Considerando tutte le edizioni, il browser Microsoft rimane comunque in testa con un 54,77% complessivo, rappresentando ancora la scelta preferita dagli utenti. Rispetto a novembre l’incremento maggiore si è avuto per Chrome, mentre i perdenti di fine 2012 sono Firefox e Safari.

Le statistiche pubblicate da Net Applications mostrano un Internet Explorer ancora in crescita, anche se non con la velocità del passato (l’aumento del market share in un mese è di appena lo 0,01%). Il merito principale deve essere attribuito ad Internet Explorer 8, che rimane il browser più popolare al mondo con il 23,29%, seguito da Internet Explorer 9 (21,35%), IE6 (6,52%), IE7 (2,11%) e appunto IE10 (0,96%). Nonostante i continui pericoli per la sicurezza, le vecchie release sono ancora molto utilizzate. Bisogna comunque sottolineare che Internet Explorer 10 è disponibile solo con Windows 8, per cui la sua quota di mercato crescerà sicuramente nel momento in cui verrà distribuita la versione finale per Windows 7. La particolare utenza di cui gode Webnews, ad esempio, fotografa già una situazione molto differente con un IE10 in forte crescita nelle ultime settimane.

Firefox perde terreno nei confronti di Internet Explorer ed è ormai nel mirino di Chrome. Il browser Mozilla possiede un market share del 19,82%, occupata principalmente dalla versione 17 (10,74%) e dalla versione 16 (3,28%), Le vecchie release hanno invece una percentuale complessiva del 5,80%. Nel 2012 Chrome non è riuscito a sorpassare Firefox, ma ciò potrebbe accadere tra pochi mesi. Il browser Google possiede infatti una quota di mercato del 18,04%. La crescita rispetto a novembre è dovuta sopratutto a Chrome 23 (15,42%), segno che la maggioranza degli utenti ha installato l’ultima versione.

Anche StatCounter ha diramato le statistiche relative al mese di dicembre, ma in questo caso vengono considerate le visualizzazione di pagina e non i visitatori unici. Ecco perché i dati sono completamente diversi da quelli di Net Applications. Il primo posto è occupato da Chrome (36,42%), seguito da Internet Explorer (30,78%), Firefox (21,89%), Safari (7,92%) e Opera (1,26%).

Fonte: The Next Web • Notizie su: