QR code per la pagina originale

Windows 8 sui PC del Dipartimento della Difesa USA

Microsoft riceverà 617 milioni di dollari per le licenze di Windows 8, Office 2013 e SharePoint 2013, insieme ai servizi di assistenza e training.

,

Se Windows 8 sarà o meno un successo lo sapremo tra qualche mese, quando verranno comunicati i dati relativi alle vendite dei nuovi prodotti. Intanto Microsoft mette a segno un colpo che potrebbe avere qualche conseguenza positiva almeno dal punto di vista del marketing: il Dipartimento della Difesa (DoD) degli Stati Uniti ha annunciato la sottoscrizione di un accordo triennale da 617 milioni di dollari per portare il sistema operativo su tutti i computer negli uffici del personale. Ovviamente si tratta di versioni custom del software che soddisfa determinati requisiti di sicurezza.

L’accordo, firmato tra Microsoft e l’Army Contracting Command, porterà Windows 8, Office 2013 e SharePoint 2013 sui desktop e i server dell’Esercito (U.S. Army), dell’Aeronautica (U.S. Air Force) e della Defense Information Systems Agency (DISA), l’agenzia che fornisce il supporto informatico e le infrastrutture informative durante le missioni di guerra. Nel comunicato stampa pubblicato sul sito istituzionale, il Dipartimento della Difesa parla di un contratto molto vantaggioso che permetterà di risparmiare decine di milioni di dollari all’anno. Per l’Air Force tale somma è di circa 50 milioni, per l’Army è pari a 70 milioni, mentre per la DISA il risparmio sui costi di licenza e assistenza software ammonta al 10%.

Il DoD ha scelto i nuovi prodotti Microsoft in quanto sono quelli che garantiscono la migliore affidabilità, sicurezza superiore rispetto ai software concorrenti e, nel caso di Office 2013, ottimi strumenti di gestione dei contenuti. L’accordo triennale da 617 milioni di dollari rappresenta dunque il miglior compromesso tra costi e funzionalità offerte. Molto importanti sono anche l’assistenza, il training e i servizi di consulenza che Microsoft fornirà per tutta la durata del contratto.

In futuro, il Dipartimento della Difesa prevede di sottoscrivere un analogo accordo per la piattaforma mobile dell’azienda di Redmond. Per Microsoft si tratta di un importante riconoscimento per il lavoro svolto finora, non solo con Windows 8, ma anche con Windows Phone 8.

Fonte: Neowin • Notizie su: