QR code per la pagina originale

Windows Phone e il mistero di Google Maps

Google Maps non è più accessibile mediante Internet Explorer su Windows Phone, ma Google risolverà la questione tra qualche giorno.

,

Nel weekend ha avuto luogo l’ennesimo scontro tra Microsoft e Google. A differenza di quanto accaduto con Gmail e YouTube, questa volta sembra che la situazione sia destinata a risolversi in poco tempo. Che cosa è successo? Venerdì sera diversi utenti Windows Phone hanno segnalato l’impossibilità di visualizzare Google Maps sui propri smartphone. Inserendo il link maps.google.com in Internet Explorer 9 (su Windows Phone 7.x) o in Internet Explorer 10 (su Windows Phone 8), l’utente viene reindirizzato sulla home page di Google.

L’azienda di Mountain View ha rilasciato una dichiarazione con la quale sottolinea che Google Maps non è mai stato compatibile con il sistema operativo Microsoft, in quanto la versione mobile richiede un browser basato su WebKit:

La versione web mobile di Google Maps è ottimizzata per i browser WebKit, come Chrome e Safari. Dato che Internet Explorer non è un browser WebKit, i dispositivi Windows Phone non possono accedere alla versione web mobile di Google Maps.

In sostanza, finora la possibilità di visualizzare la mappe era stata solo una gentile concessione da parte di Google. Con un breve comunicato inviato al sito Gizmodo, Microsoft ha fatto notare che «Internet Explorer 10 su Windows Phone 8 utilizza lo stesso motore di rendering di IE10 su Windows 8». Del resto, se l’affermazione di Google fosse vera, nemmeno Firefox dovrebbe funzionare, essendo il browser di Mozilla basato su Gecko.

Circa 24 ore dopo, Google ha rilasciato una seconda dichiarazione, con la quale giustifica la decisione sulla base di presunti problemi di prestazioni con Internet Explorer:

Periodicamente testiamo la compatibilità di Google Maps con i browser mobile per essere sicuri di offrire la migliore esperienza agli utenti.

Nel nostro ultimo test, IE mobile non ha offerto una buona esperienza in quanto non è stato in grado di eseguire il pan o lo zoom e le funzionalità di base con le mappe. Di conseguenza, abbiamo deciso di reindirizzare gli utenti di IE mobile a Google.com dove potevano almeno fare ricerche locali. Il browser Firefox mobile ha offerto un’esperienza utente migliore e per questo non vi è alcun redirect per gli utenti.

I recenti miglioramenti a IE mobile e a Google Maps offrono ora una migliore esperienza e stiamo attualmente lavorando per rimuovere il redirect. Continueremo a verificare la compatibilità di Google Maps con altri browser mobile per garantire la migliore esperienza possibile agli utenti.

Il “caso Google Maps” sembra dunque risolto, ma non è chiaro perché Google abbia modificato la sua posizione nei confronti di Internet Explorer in appena 24 ore. Quali sono i miglioramenti che garantiscono una migliore esperienza d’uso su Windows Phone e a quale versione del browser viene fatto riferimento? Questo Google non lo dice, così come non ha voluto dire quando sono stati effettuati i test sulle prestazioni.

Fonte: The Verge • Notizie su: ,