QR code per la pagina originale

iPad: un 2013 tutto enterprise

Nel 2013 iPad vedrà una forte crescita in ambito enterprise: lo rivela una ricerca di Gene Munster di Piper Jaffray fra i responsabili IT delle aziende.

,

iPad vedrà un 2013 in completo rialzo nel mondo enterprise. È quanto rivela un’indagine condotta da Piper Jaffray, con la constatazione di un’interesse in crescita nell’acquisto del tablet di Apple in azienda. iPad è quindi pronto a soppiantare i normali PC e Mac in ufficio?

Secondo quanto dichiarato dall’analista Gene Munster, figura solitamente affidabile per le previsioni sul mondo Apple, le aziende nel 2013 punteranno tutto sul mobile. Dalla survey condotta dall’analista su 59 Chief Information Officer (CIO), i manager responsabili dell’IT nelle società, ben il 57% si dice intenzionato ad aumentare il ricorso ai tablet per l’anno appena incominciato. Solo 12 mesi fa lo stesso tasso si attestava sui 46 punti percentuali.

Il mondo dei tablet è però molto vasto e comprende soluzioni sia targate Android che Windows 8. Perché, allora, dovrebbe essere Apple a dominare questo settore? Secondo Munster, sono le evidenze di mercato a spiegarlo.

iPad ora detiene circa il 60% del mercato, una cifra che potrebbe essere identica – se non superiore – nel mondo enterprise. L’adozione di nuove tecnologie informatiche a livello aziendale segue solitamente la diffusione sul mercato consumer – si veda ad esempio la predominanza di soluzioni Windows sui computer dedicati al business – è perciò più probabile che in ufficio sbarchino degli iPad che dei tablet di altri produttori, proprio per una questione di sincronia con il grande pubblico. Vi è, poi, una questione non di certo da sottovalutare: l’estrema differenziazione del mondo Android potrebbe rendere difficile l’unificazione delle pratiche in ambito enterprise, con la necessaria ottimizzazione di software e documenti per ogni singola personalizzazione del sistema operativo, così come per le risorse hardware di ogni singolo device. La standardizzazione di Apple, invece, sarebbe in grado di garantirne una gestione assolutamente stress-free.

«Vediamo il maggior impiego di tablet come positivo per Apple, considerato come iPad abbia conquistato il 60% del mercato globale e probabilmente anche una fetta più grande fra le aziende. Crediamo che l’incremento dell’impiego dei tablet in azienda guiderà la crescita di iPad classico, considerato come un grande schermo sia migliore per la creazione di contenuti.»

iPad più che benvenuto in ambito business, in definitiva, purché con i suoi 9.7 pollici. iPad Mini, invece, non appare come un’opzione appetibile in campo industriale, sia per l’assenza di un Retina Display che per le sue dimensioni forse troppo ridotte.