QR code per la pagina originale

Microsoft Messenger Service attivo fino al 2014

Microsoft chiarisce le tempistiche sulla chiusura di Live Messenger. Il client verrà disattivato il 15 marzo, mentre il network chiuderà a marzo 2014.

,

Il 15 marzo Windows Live Messenger cesserà di funzionare e gli utenti dovranno utilizzare Skype per connettersi con i propri amici. C’è stato però un piccolo fraintendimento quando si è diffusa la notizia in Rete. Microsoft ha ora chiarito che solo il client sarà ritirato, mentre il network Messenger rimarrà attivo fino al mese di marzo 2014. Questo per dare il tempo agli sviluppatori di realizzare nuovi client di terze parti, attualmente basati sul protocollo open source XMPP.

Pochi giorni fa, alcuni utenti hanno iniziato a ricevere una email con la quale venivano informati dell’imminente chiusura di Windows Live Messenger. Anche se il messaggio parla esplicitamente di “servizio”, in realtà l’infrastruttura non verrà smantellata e continuerà a funzionare per un altro anno. Nel mese di dicembre 2011 Microsoft ha aggiunto il supporto per il protocollo XMPP (eXtensible Messaging and Presence Protocol) che permette ai client di terze parti (Pidgin, Adium, Trillian, Empathy, iChat, ecc.) di chattare con gli utenti Messenger. Se il servizio venisse disattivato il 15 marzo prossimo, tutti questi software cesserebbero istantaneamente di funzionare.

Quella data rappresenta invece l’inizio della transizione dell’infrastruttura da Messenger a Skype. Del resto, le chiamate e i messaggi di Skype viaggiano attualmente sul network Messenger, per cui anche il client VoIP diventerebbe inutilizzabile. L’unica eccezione è la funzionalità di video chat per la Xbox basata su Kinect, che verrà disattivata il 15 marzo insieme al client desktop. Il supporto per XMPP verrà disattivato ad ottobre 2013 e quindi i client di terze parti basati sul protocollo non funzioneranno più. Il protocollo proprietario MSP verrà invece “spento” a marzo 2014. Da quel momento in poi, non sarà più possibile accedere al network Messenger tramite i client Windows 8, Windows Phone e Xbox. Gli utenti dovranno utilizzare Skype che, nel frattempo, potrebbe essere aggiornato per integrare alcune feature mancanti, come le chat multiple, opzione molto comoda e presente in Windows Live Messenger.

Fonte: ArsTechnica • Notizie su: