QR code per la pagina originale

Microsoft, ‘modalità discreta’ per smartphone

Microsoft ha depositato un brevetto su una tecnologia che riduce luminosità, contrasto e le informazioni sullo schermo per non disturbare gli altri.

,

Microsoft ha depositato presso l’Ufficio Brevetti e Marchi degli Stati Uniti (USPTO) un brevetto su una tecnologia che consente di attivare la “modalità discreta” sui dispositivi mobile. La particolare modalità di funzionamento, denominata “Inconspicuous mode per mobile devices”, riduce il numero di informazioni visualizzate sul display e la sua luminosità, per risultare meno invasivo e non disturbare le persone che si trovano accanto all’utilizzatore. Il sistema può essere attivato manualmente o in modo automatico sfruttando i sensori integrati in smartphone e tablet.

Durante l’uso normale, il dispositivo mostra numerose informazioni sul lock screen o sulla schermata home, ad esempio giorno e ora, notifiche dai social network e dei messaggi (una delle immagini allegata al brevetto mostra l’interfaccia di Windows Phone). Lo scopo della tecnologia Inconspicuous Mode è spiegata chiaramente nella descrizione:

I dispositivi di comunicazione mobili sono sempre più importanti e sono di uso comune in molti ambienti. Di conseguenza, gli individui spesso li portano con sé per tutta la durata del giorno. […] Un problema con l’ubiquità di questi dispositivi in diversi ambienti è l’uso non appropriato delle impostazioni. Per fare un esempio comune, in un teatro il suono del dispositivo e la luce del suo display può essere fonte di distrazione per gli altri. Anche se l’utente disattiva alcune funzionalità, come la notifica audio delle chiamate in arrivo e dei messaggi di testo, è comunque possibile usare altre caratteristiche. Ad esempio, i dispositivi sono a volte utilizzati come sostituto di un orologio, e queste persone possono utilizzarlo per controllare l’ora. Anche questo uso del dispositivo può essere fonte di distrazione per gli altri avventori del teatro, a causa della luce proveniente dal display. Molti di questi problemi e altri simili si presentano non solo nei teatri, ma in altri ambienti e luoghi, come in una sala riunioni, in automobile e persino in camera da letto.

Secondo Microsoft, la soluzione è appunto la “modalità discreta“: sul display viene mostrato solo l’orologio con un sfondo più scuro, luminosità e contrasto vengono ridotti, e i suoni disabilitati. La funzionalità potrebbe essere attivata sia manualmente che automaticamente, sfruttando i sensori integrati nel dispositivo per rilevare le condizioni ambientali. La richiesta di brevetto dovrà essere prima esaminata dall’USPTO, per cui non è detto che possa trovare applicazione pratica in futuro. In attesa di vedere in funzione la tecnologia, l’unica soluzione per evitare di disturbare il vicino durante la visione di un film è spegnere lo smartphone.

Fonte: USPTO • Immagine: Digitaltrends • Notizie su: