QR code per la pagina originale

Bing cresce solo sul mercato desktop

Bing ha raggiunto una quota di mercato del 16,3%, ma Google domina la ricerca mobile. Microsoft vede comunque un futuro positivo.

,

Nel weekend comScore ha pubblicato i dati relativi al mercato della ricerca su Internet, dai quali si evince che Bing ha guadagnato a dicembre uno 0,1% rispetto al mese precedente, raggiungendo negli Stati Uniti una quota del 16,3%. Nonostante i 32 mesi consecutivi con segno positivo, Microsoft non è riuscita ad intaccare il predominio di Google, che conserva saldamente la leadership con il 66,7%. Secondo Business Insider, il motivo è da addebitare ai pochi investimenti fatti nel settore mobile. L’azienda di Redmond però non concorda con questa analisi.

Nel corso degli ultimi mesi Microsoft ha aggiunto numerose funzionalità a Bing e ha avviato una aggressiva campagna di marketing per dimostrare la superiorità del suo motore di ricerca, evidenziando anche lo scarso rispetto di Google per la privacy degli utenti. A fine novembre, da Redmond sono arrivate forti critiche per Google Shopping, dove in cima ai risultati delle ricerche verrebbero mostrati i prodotti degli inserzionisti che hanno pagato una somma maggiore.

Dalle statistiche di comStore sembra però che pochi utenti abbiano abbandonato Google. Considerando anche Yahoo, Bing ha incrementato la sua quota di mercato dello 0,2% in un mese. I dati mostrato che la ricerca desktop è in declino, mentre per la ricerca mobile è previsto un aumento fino al 30%. Secondo Business Insider, Microsoft ha puntato maggiormente sul desktop (dove ha bruciato diversi miliardi di dollari in tre anni) invece di spostare una parte delle risorse sulle ricerche effettuate mediante dispositivi mobile. Mike Nichols, Corporate Vice President e Chief Marketing Officer, non è d’accordo con queste conclusioni, affermando che Bing funziona su differenti dispositivi, dai PC agli smartphone, dalla Xbox ai tablet:

Su Windows Phone 8, Windows 8 o Xbox c’è un’esperienza di ricerca differenziata. Bing è disponibile anche su iPad, iPhone e Android.

Microsoft offre anche funzioni di ricerca alternative. È possibile infatti chiedere a Bing di riprodurre la musica, di effettuare ricerche mediante comandi vocali e di scattare una foto: «Se stai leggendo un menu in francese, Bing lo traduce sul tuo telefono». Secondo Nichols, Google domina la ricerca mobile (circa il 90% di market share) perché è il motore di ricerca predefinito su Android e sull’iPhone. Windows 8 e Windows Phone hanno già aumentato la propria quota di mercato e ciò avrà ripercussioni positive anche su Bing.

Fonte: Business Insider • Notizie su: