QR code per la pagina originale

PlayStation 4 forse senza controller DualShock

Gli ultimi rumor sulla console next-gen di Sony vorrebbero l'abbandono del controller DualShock, in favore di sensori biometrici e display touchscreen.

,

PlayStation 4, la console next-gen di casa Sony, potrebbe non solo introdurre un comparto hardware più potente rispetto all’attuale PS3, ma anche abbandonare il controller DualShock. A riportare l’indiscrezione è il sito CVG, che cita come fonte una software house non meglio precisata. A quanto pare lo sviluppatore, impegnato nella creazione di un titolo per la nuova piattaforma, avrebbe confermato l’adozione di un joypad che non ha nulla a che fare con quelli visti fino ad oggi per il brand PlayStation.

Molti hanno apprezzato la scelta di mantenere un layout dei comandi pressoché invariato in oltre 15 anni. Il primo DualShock fu infatti presentato nell’ormai lontano 1997 per la prima versione della console e, passando attraverso qualche restyling e l’integrazione di sensori come nel caso del Sixaxis, è giunto fino ai giorni nostri. Al contrario, concorrenti come Nintendo hanno sperimentato diversi approcci per quanto riguarda i controller, passando dal wiimote al simil-tablet lanciato di recente con Wii U.

Tornando al rumor odierno, si parla del possibile impiego di sensori biometrici e touchscreen, questi ultimi già visti sul retro della console portatile PS Vita. Le prime conferme, sempre riportando quanto dichiarato dalla fonte, potrebbero arrivare già nelle prossime settimane, con largo anticipo rispetto all’evento di settore E3 2013, in programma dall’11 al 13 giugno in quel di Los Angeles. Nell’occasione sarà con tutta probabilità presentata invece Xbox 720, piattaforma di casa Microsoft già protagonista di numerose voci di corridoio e clamorosi leak come quello del giugno scorso.

Il mondo dell’intrattenimento si appresta dunque ad accogliere i nuovi hardware che stazioneranno per i prossimi anni nei salotti dei giocatori. È ormai quasi giunto il tempo della next-gen, con Sony e i suoi due rivali più importanti ancora una volta in campo, pronti a difendersi dall’offensiva di alternative come il cloud gaming e le console Android.